Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 20:30 METEO:PISA22°28°  QuiNews.net
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
domenica 01 agosto 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Tokyo2020, impresa di Jacobs: oro storico nei 100 metri

Politica venerdì 16 aprile 2021 ore 12:25

"Manca personale per gli uffici decentrati"

Sul piano delle assunzioni il sindacato Cub critica l'amministrazione comunale: "Annunciato il depotenziamento dei distaccamenti nei quartieri"



PISA — "La giunta Conti non risponde sui piani occupazionali e sui servizi al cittadino" lamentano dal sindacato Cub - Comune di Pisa, secondo cui le numerose assunzioni annunciate dall'amministrazione comunale vanno a coprire solo in parte le posizioni lasciate vuote dai tanti pensionamenti. "Nelle scorse settimane - ricordano dal sindacato - la Rsu aveva chiesto un incontro alla Giunta sugli uffici anagrafe e decentrati contestando non solo la carenza di personale ma anche il mancato affiancamento dei nuovi assunti con i colleghi nel frattempo andati in pensione".

"Dall'assessore Bonanno apprendiamo che non ci saranno assunzioni per gli uffici comunali decentrati ma solo per l'anagrafe - riferiscono da Cub -, nessuna idea su come riorganizzare sul territorio i servizi al cittadino, si brancola insomma nel buio. Scopriamo di avere bisogno di nuovi dirigenti ma nel frattempo si è fatta scadere in autunno la vecchia graduatoria e si vorrebbe assumere dirigenti dalle graduatorie di comuni vicini. L'Amministrazione non dice una parola sulle future collocazioni del personale che sarà assunto tramite selezioni e concorsi, non è dato sapere se i nuovi assunti andranno a colmare le reali carenze di organico presenti in tanti uffici e servizi. E quanto agli uffici decentrati viene annunciato il depotenziamento dei distaccamenti nei quartieri della polizia locale con la fusione dei 4 oggi esistenti, e ridotti all'osso, in due strutture".

"Ci pare evidente - concludono da Cub - che le scelte della Giunta Conti non siano destinate al potenziamento dei servizi decentrati con una scelta che ci lascia a dir poco perplessi senza poi dimenticare che alcuni uffici, ad esempio quello della casa, sono da mesi in grande sofferenza e a fronte di innumerevoli pratiche necessiterebbero di personale formato e in numero adeguato alle necessità. Perfino sulla biblioteca e sulla cultura mancano risposte e se numerose biblioteche di altre città italiane da mesi hanno costruito percorsi alternativi in tempi pandemici al contrario di noi per assenza di indirizzi da parte della Giunta. Ci chiediamo allora cosa di celi dietro alle roboanti dichiarazioni di “piani assunzionali di portata storica” che all'atto pratico, numeri alla mano sono invece smentiti. Continua infatti la erosione degli organici comunali, al 1 dicembre 2020 siamo scesi a 638 i dipendenti comunali e le nuove assunzioni forse compenseranno solo i pensionamenti avvenuti e previsti per l'anno in corso. Qual è allora l'idea di Comune della Giunta Conti? Se lo chiedono tutti i dipendenti che ormai da troppo tempo attendono risposte".

Sullo stesso tema è intervenuto anche il consigliere di opposizione Francesco Auletta (Diritti in Comune). "Se, da un lato, i limiti alle assunzioni, i tagli agli enti locali, i vincoli imposti dal patto di stabilità hanno ridotto la possibilità per l’ente di assumere (nonostante via sia capacità di spesa) - ha osservato -, dall’altro lato la campagna contro il pubblico impiego, la propaganda per “un comune leggero” che vede il personale come una spesa inutile da tagliare, la logica imperante dell’esternalizzazione ha fatto sì che i dipendenti del Comune siano ridotti al minimo, con interi settori quasi completamente scoperti e ormai privi di personale. A questo quadro si aggiunge la scelta specifica della giunta Conti, che ha letteralmente smantellato alcuni uffici, concentrandosi solo ed esclusivamente sull’assunzione di agenti della Polizia Municipale, di cui si è cercato di trasformare funzioni e prerogative con esiti disastrosi sul fronte della sicurezza della città. Serve un cambio di rotta che tenga insieme la garanzia di servizi di qualità con condizioni di lavoro di qualità (e sicurezza) per i dipendenti".

Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Diramata una allerta meteo in codice giallo per domani, domenica 1 Agosto. Temporali nella prima parte di giornata, poi vento forte e mareggiate
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nicola Belcari

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Cronaca

Attualità

Attualità