comscore
QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PISA
Oggi 22°30° 
Domani 22°30° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
giovedì 13 agosto 2020
corriere tv
Frana a Valmalenco: detriti, fango e sassi caduti dalle pendici della montagna

Attualità giovedì 26 marzo 2020 ore 13:17

Covid-19, un check point al Cnr

Due nuovi provvedimenti riguardano l’accesso all‘Area della ricerca e all’edificio sanitario, dove hanno sede l’Istituto di fisiologia clinica



PISA — Nuova stretta del Cnr contro la diffusione del coronavirus.

Sono due i nuovi provvedimenti che riguardano l’accesso all‘Area della ricerca e all’edificio C, quello “sanitario” dove hanno sede l’Istituto di Fisiologia Clinica e la Fondazione Cnr/Regione Toscana Gabriele Monasterio. Lo rende noto il Consiglio nazionale delle ricerche.

Nell’edificio C è stato creato un unico ingresso con percorso obbligato che conduce, previa disinfezione delle mani, alla misurazione della temperatura corporea con termometro a distanza, misurazione effettuata da personale sanitario della Fondazione Monasterio.

Le persone che accedono alla cittadella della ricerca siano essi dipendenti, personale delle ditte che erogano servizi, corrieri, addetti alla vigilanza vengono monitorate da personale qualificato. La procedura è stata resa nota dal direttore dell’Area Ottavio Zirilli.

L’altro provvedimento, riguarda il grosso filtro – checkpoint - che viene fatto all’ingresso dell’Area. Può accedervi solo il personale dei tredici istituti del Cnr pisano, e delle altre Istituzioni ospitate, che rientra in un’apposita lista aggiornata ogni mattina da Zirilli. 

“I direttori dei singoli Istituti - spiega il direttore- hanno comunicato i nomi del personale dove l’attività lavorativa in presenza risulti indispensabile e indifferibile, nonchéstrettamente necessaria a garantire i servizi minimi essenziali e per il solo tempo strettamente necessario all’espletamento delle stesse riducendo al minimo la presenza del personale in osservanza dei protocolli di sicurezza anti-contagio. Questa lista viene aggiornata di volta in volta, e quindi non basta avere il badge ma bisogna che il nome della persona sia ricompresa all’interno della lista consegnata al corpo di vigilanza”.

La guardia è alta anche nell'area mensa: contatti viso-viso evitati con sedute alternate e procedure per evitare il contatto, anche solo accidentale, delle vettovaglie. Il personale in cucina e in sala, oltre al regolare equipaggiamento protettivo, come uniformi e cappellini, indossa mascherine e guanti monouso che vengono sostituiti regolarmente.

“Tali misure - conclude Zirilli - come quelle attuate da più di un mese, rientrano in una ottica di prevenzione e si sono rese necessarie in via precauzionale a tutela della popolazione”.

Area degli allegati



Tag
 
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Cronaca

Cronaca

Cronaca