QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PISA
Oggi 16°16° 
Domani 16°23° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
lunedì 14 ottobre 2019

Attualità giovedì 11 luglio 2019 ore 18:20

Eventi estivi, come e quanto spende il Comune

Contributi a concerti e spettacoli per circa 340mila euro, erogati tramite la Fondazione Teatro Verdi. Principali beneficiari Community News e Leg Srl



PISA — Condivisibile o no per contenuti e modalità, l'irruzione di alcuni studenti al concerto di Vinicio Capossela, lunedì sera in piazza dei Cavalieri, ha posto l'attenzione sul costo dei biglietti per gli eventi estivi organizzati dall'amministrazione comunale. Eventi per i quali, tra l'altro, il Comune si è impegnato per centinaia di migliaia di euro.

Da un lato, il sindaco Michele Conti ha bollato come "intollerabile", "un atto violento e illegale", la protesta degli studenti, tant'è che le stesse proteste sono state bloccate fuori dalla piazza in occasione del successivo concerto di Edoardo Bennato. Il sindaco ha anche ricordato che “il Comune ha stanziato un contributo di 60 mila euro (in realtà 75mila, ndr) per l’organizzazione degli eventi proprio per calmierare il costo dei biglietti mentre altri spettacoli dello stesso cartellone sono gratuiti”

Dall'altro lato, il chitarrista di Capossela ha difeso la protesta: "Compagni studenti pisani! Ieri avete fatto bene - ha scritto Peppe Frana - le piazze non si chiudono, i concerti devono costare poco e chi ha pagato 50 euro e s'è sentito di fottere deve parlare con chi organizza i concerti transennando luoghi pubblici senza prevedere posti in piedi e ridotti per gli universitari che siano ridotti veramente".

Ma veniamo ai numeri. Quanto spende il Comune di Pisa per la rassegna "Numeri Primi" che ha visto esibirsi a pagamento, fra gli altri, Vinicio Capossela ed Edoardo Bennato? E chi sono gli organizzatori che ci guadagnano?

Ebbene, per gli eventi estivi sul litorale e in città il Comune di Pisa si è impegnato per circa 340mila euro a favore della Fondazione del Teatro Verdi, che ha formalmente presentato progetti e cartelloni. 

La Fondazione del Verdi - che è un ente senza fini di lucro alla guida del quale la nuova amministrazione leghista ha voluto come presidente l'ex deputata di Forza Italia Patrizia Paoletti Tangheroni - ha presentato due progetti: il primo, da 200mila euro, per "Numeri Primi" e per "Marenia non solo mare"; il secondo, da 140mila euro, per "Notti di mezza estate" e "Summer Kings", eventi che si terranno fra luglio, agosto e settembre ancora in piazza dei Cavalieri e in Largo Ciro Menotti.

I piani economici sono stati firmati dal direttore amministrativo e coordinatore generale della Fondazione, Andrea Paganelli (nato politicamente nella Dc, è stato consigliere comunale a Cascina per il centrosinistra fino a sfidare Alessio Antonelli alle primarie nel 2016, perdendole), mentre le proposte culturali portano la firma dello stesso Paganelli e di Silvano Patacca, responsabile della Programmazione Prosa e Danza. Il tutto è stato approvato in Comune con due delibere di giunta e portato avanti con relative convenzioni fra Comune, Teatro e Camera di Commercio. In queste convenzioni, va precisato, non c'è alcun riferimento al possibile utilizzo del contributo del Comune per calmierare il costo dei biglietti.

Il Comune di Pisa, per non occuparsi direttamente dell'organizzazione degli eventi, agisce attraverso la Fondazione del Teatro Verdi (avveniva già con Filippeschi), che a sua volta si rivolge ad altri organizzatori di eventi, quelli veri: l'associazione Community News di Santa Croce (75mila euro per "Numeri Primi") e la Leg srl di Pistoia (145mila euro per "Notti di mezza estate" e "Summer Kings").

Entrambe attive nell'organizzazione e nella promozione di eventi, dagli atti ufficiali non emerge come siano state selezionate: non si trova notizia su come, quanto dettagliatamente e da chi siano state valutate le proposte, tanto dal lato artistico quanto dal lato economico

Tra le cose certe c'è la presenza costante dell'assessore alla cultura Andrea Buscemi, che si è speso e ancora si sta spendendo in prima persona per "portare grandi eventi in città". 

Altra cosa certa è che presidente dell'Associazione Community News - quella che ha portato in piazza dei cavalieri Capossella e Bennato a pagamento, incassando 75mila euro, e che organizza il "Francigena Melody Road" - è il sanminiatese Pier Paolo Tognocchi.

Tognocchi ha un lungo curriculum politico, pubblicato sul sito della Regione Toscana: nato nel Partito Popolare e nella Margherita e poi consigliere regionale dell'Ulivo e del Pd per due legislature (dal 2005 e dal 2015) entrando anche nella segreteria nazionale dem. Tutto questo dopo essere stato, negli anni Novanta, membro del direttivo provinciale di Coldiretti Pisa e membro del Collegio dei revisori di Arsia, l'Agenzia regionale di sviluppo agricolo. Tanto che nel 2000 Enrico Letta, allora ministro nel secondo governo Amato, lo volle capo della segreteria del Ministro del Commercio estero.

Altra cosa è la Leg Srl (Live Emotion Group), partner consolidato dal 2005 del Teatro Verdi di Pisa, che nel 2013 si è aggiudicata la gestione ventennale del Modigliani Forum di Livorno e organizza gli spettacoli anche alla Versiliana di Marina di Pietrasanta. Soltanto per portare a Pisa i "Summer Kings" Enrico Brignano (biglietti 69-40 euro), Vittorio Sgarbi (28-21 euro) in "Leonardo", Giordana Angi (28-21 euro) e Paolo Ruffini in "Up & Down" (30-21 euro) riceverà 72.500 euro.

Altrettanti (72.500 euro) Leg srl ne riceverà per gli spettacoli in Largo Ciro Menotti di "Notti di mezza estate", annunciati quest'oggi dal Comune, che però saranno tutti gratuiti. L’attore Paolo Conticini e lo storico Giordano Bruno Guerri, sabato 13 luglio, saranno i primi a salire sul palco. Poi sarà la volta, tra gli altri, del comico Paolo Migone (domenica 14), Antonio Salines (sabato 20), Alessandro Haber (lunedì 22), Paola Gassman e Ugo Pagliai (mercoledì 24) , Gabriele Lavia (venerdì 26) e Don Backy (sabato 27).

Per quanto riguarda i concerti gratuiti di Pfm e Tiromancino (14 e 19 agosto, nel cartelloni di Marenia), infine, questi costano da soli 30mila e 42mila euro, coperti in minima parte dal contributo della Camera di Commercio (5mila euro) e da sponsor privati (18mila euro).



Tag

Di Maio: «No a qualsiasi forma di patrimoniale»

Ultimi articoli Vedi tutti

Spettacoli

Cronaca

Attualità

Attualità