Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 20:30 METEO:PISA22°30°  QuiNews.net
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
sabato 31 luglio 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Lombardia, Bertolaso: «Tra i vaccinati con doppia dose zero morti da variante Delta»

Attualità lunedì 10 febbraio 2020 ore 14:18

Ex Macelli, si riqualificano le due piazze

Come sarà trasformato largo Spadoni

Parte l’intervento di riqualificazione delle due piazze d’ingresso dell’area ex Macelli, ora sede della Cittadella Galileiana



PISA — Cantiere in fase di allestimento nella giornata di oggi, lunedì 10 febbraio, per realizzare l’intervento di riqualificazione delle piazze d’ingresso alla Cittadella Galileiana. I lavori sono inseriti nel programma delle opere per la realizzazione, nell’area degli ex Macelli, dello Science Center. Il complesso si configura come un luogo di attrazione del turismo culturale e scientifico con la presenza nell’area, sistemata a parco, del Museo degli strumenti scientifici, del Museo degli strumenti per il calcolo, della Ludoteca Scientifica, oltre alla localizzazione di un incubatore di 14 imprese ad alto contenuto tecnologico, già presenti e funzionanti.

L’intervento di questo quarto lotto di completamento, riguarda la riqualificazione delle due piazze di ingresso all’area: il primo cantiere parte in Largo Spadoni, l’ingresso dalla parte di via Nicola Pisano, a seguire inizierà l’intervento all’entrata di via dei Macelli. In Largo Spadoni è previsto un intervento mirato a valorizzare l’ingresso al parco, trasformando quello che attualmente è un parcheggio in una piazzetta accogliente, dove sarà completamente rifatta la pavimentazione in pietra e cemento architettonico dell’area, saranno introdotti elementi di arredo, piantumazioni e un nuovo impianto di illuminazione.

“La riqualificazione delle piazze d’ingresso – spiega l’assessore ai lavori pubblici Raffaele Latrofa - è finalizzata a rendere più fruibile e accogliente il parco della Cittadella Galileiana che ospiterà lo Science Center. Si tratta di lavori che contribuiranno a riqualificare il quartiere e la piazzetta esterna all’area, rendendo più accogliente e decorosa tutta la zona. Con questo intervento si porta a compimento un’opera in cui sono stati investiti molti soldi dei cittadini, che potrà finalmente diventare uno spazio veramente recuperato, un luogo sempre più attrattivo e centrale per cittadini e turisti".

“Abbiamo istituito un tavolo di coordinamento con l’Università di Pisa – aggiunge l’assessore alla cultura Pierpaolo Magnani - per arrivare ad una gestione unitaria dell’area, nell’ottica di una maggiore valorizzazione della Cittadella che diventerà, anche con la creazione del Museo dedicato a Galileo Galilei, un centro di attrazione della città con una doppia valenza: di giorno polo museale con ludoteca e musei, parco scientifico della città rivolto alle famiglie e ai bambini e di sera luogo di aggregazione per gli studenti, una “villa cittadina” con bar e spazi in grado di ospitare eventi di qualità e spettacoli serali, in cui quindi delocalizzare parte della movida, da regolamentare nel rispetto degli orari e delle modalità di fruizione dell’area.”

L’intervento in Largo Spadoni è partito stamani, con l’allestimento del cantiere, e si concluderà entro il mese di aprile. I lavori prevedono una riduzione dei parcheggi nello slargo, ma è allo studio un progetto per realizzare nuovi posti auto, in modo da compensare e addirittura aumentare quelli ridotti in Largo Spadoni, prevedendo l’utilizzo di nuove aree adiacenti e la razionalizzazione degli stalli attuali da posizionare in diagonale rispetto a quelli in linea.

Successivamente a Largo Spadoni, per il secondo ingresso da via Macelli è progettata una pavimentazione in cemento architettonico, con il rifacimento degli intonaci delle murature del muro che circonda la piazza, la realizzazione di un nuovo sistema di controllo degli accessi e nuova illuminazione. L’intervento complessivo, diretto dall’architetto Roberto Pasqualetti, prevede un importo totale di circa 350mila euro e sarà eseguito dal Consorzio Italiano costruzione manutenzione e servizi.

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Una drammatica verità venuta alla luce con la comparazione del Dna. Il cadavere trovato nelle campagne di Orzignano è di Francesco Pantaleo
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Federica Giusti

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

CORONAVIRUS

Cronaca

Politica