Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 09:06 METEO:PISA18°28°  QuiNews.net
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
mercoledì 04 agosto 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
La compagna di Jacobs: «Le accuse degli americani? Marcell un po' rosica, vorrebbe rispondere»

Attualità lunedì 25 gennaio 2016 ore 16:00

Giorno della Memoria, conferenza di Dieter Pohl

Pohl è uno degli storici tedeschi di riferimento nell'ambito degli studi sul nazismo e sulla shoah, conferenza aperta al pubblico



PISA — Domani 26 gennaio, alle ore 17 presso il Palazzo della Carovana della Scuola Normale, il professor Dieter Pohl terrà una conferenza in occasione del Giorno della Memoria. Pohl, tra gli storici tedeschi di riferimento a livello internazionale per gli studi sul nazismo e sulla Shoah, parlerà di come i regimi nazi-fascisti vollero estendere il loto dominio sul mondo e del modo in cui venne perpetuato questo disegno. La conferenza dal titolo “New Empires of Violence 1930-1945” è aperta a tutto il pubblico.

Dieter Pohl dopo aver lavorato molti anni come collaboratore scientifico per il prestigioso Istituto di storia contemporanea di Monaco, dal 2010 insegna storia contemporanea all’Università di Klagenfurt, in Austria, dove tiene il corso di studi sull’Europa sud-orientale. Difficile sintetizzare i suoi numerosi ambiti di ricerca che vanno dalla storia dell’ex Unione Sovietica ai crimini comunisti dopo il 1945, dalle politiche di occupazione e di sterminio nazista alla violenza nel XX secolo, alla storia contemporanea della Polonia e dell’Ucraina.

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Il furto è avvenuto in Corso Italia. Il ladro è stato rintracciato e arrestato da una pattuglia della polizia municipale
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Davide Cappannari

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Cronaca

CORONAVIRUS