Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 18:30 METEO:PISA9°  QuiNews.net
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
mercoledì 26 gennaio 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Quirinale, Salvini: «Se ho incontrato Cassese? Non so neppure dove abiti»

Politica martedì 05 giugno 2018 ore 16:59

"Giusto l'intervento Enac, ora tocca alla Regione"

Paolo Marcheschi, consigliere regionale di Fratelli d'Italia

Così il capogruppo di Fratelli d'Italia in Regione, Paolo Marcheschi, sulla diatriba fra Comune e Toscana Aeroporti sulla soste dei bus al Galilei



PISA — "Fratelli d’Italia - queste le parole del capogruppo del partito in Regione, Paolo Marcheschi - fin dall’inizio ha contestato l’obbligo di sosta al PisaMover imposto dalla maggioranza Filippeschi, preannunciando da un lato il rischio ritardi per i passeggeri, cosa che peraltro si è avverata, e dall’altro contestando l’assenza di tale eventualità nell’accordo di programma. Per questo oggi accogliamo con soddisfazione l’ordinanza di Enac che riporta giustezza in una situazione diventata paradossale e lesiva dell’immagine del Galilei, di Pisa e della Toscana".

"Il PisaMover - ha aggiunto il consigliere regionale di FdI - insieme alla clausola capestro che addossa ai cittadini i mancati ricavi del costosissimo trenino sono pesanti eredità che Filippeschi lascia in dote al futuro Sindaco di Pisa. Servono soluzioni da trovare in fretta prima che i passeggeri si spostino su Bologna, e ritengo che la Regione Toscana debba prendersi l’onere di mediare tra le parti.

Il PisaMover è l’esempio lampante di come la sinistra ha amministrato Pisa e la Toscana: un progetto faraonico dall’utilità marginale che ha di poco migliorato il servizio precedente, il cui fallimento dei politici verrà pagato dai cittadini e con 'toppe' messe a sanare errori di valutazione che riescono a far peggio del 'buco' ".


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
L'allarme è scattato quando nel complesso militare di San Piero a Grado si è udito uno sparo. L'ipotesi più accreditata è il suicidio
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Ciro Vestita

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Sport

Politica

Cronaca

Attualità