Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 10:26 METEO:PISA21°31°  QuiNews.net
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
mercoledì 17 agosto 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Europei di Atletica, oro di Jacobs nei 100 metri: «Ringrazio anche chi mi dà contro, mi dà energia»

Attualità giovedì 21 aprile 2022 ore 17:50

I soldati brasiliani tornano a San Rossore

Lo scambio di omaggi Bani, presidente del Parco, e il rappresentante dell'esercito brasiliano

Una delegazione dell'esercito brasiliano ha ricordato quando, fra il '44 e il '47, la Força Expedicionária Brasileira si accampò sul Prato dei Mori



PISA — Un legame tra San Rossore e il Brasile si è rinsaldato oggi, giovedì 21 Aprile, con la visita nella Tenuta dei rappresentanti dell'esercito brasiliano accolti dal Presidente dell'Ente Parco Lorenzo Bani. Durante la Seconda guerra mondiale la Força Expedicionária Brasileira (in italiano "Forza di Spedizione Brasiliana" o FEB) ha contribuito alla liberazione dell'Italia dal nazifascismo combattendo a fianco degli Alleati. 

Dal 1944 al 1947 circa sono stati parte del grande contingente alleato che era stanziato a San Rossore, sia sul prato a fianco di viale delle Aquile Randagie (o di Cascine Nuove) e soprattutto sul cosiddetto 'Prato dei Mori' (nome non casuale) all'inizio del viale del Gombo nel lato sud-ovest dell'ippodromo. In questa area sono ancora visibili le tracce del passaggio dei militari, come le buche scavate nel terreno che servivano ai meccanici per le riparazioni dei mezzi.

In questi giorni le delegazioni del dipartimento di storia e cultura dell’esercito brasiliano e della direzione del patrimonio storico e culturale e del centro di comunicazioni sociali stanno visitando l'Italia in ricordo di quel periodo e, tra le tappe, non poteva mancare San Rossore. La visita si è conclusa con la consegna di una targa ricordo.

Una curiosità: la FEB adottò il motto e il logo "Il serpente sta fumando", alludendo a un detto ironico nel quale si affermava: "È più facile che un serpente fumi che il Brasile entri in guerra"


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Assunzioni anche in provincia di Pisa. L'azienda cerca figure da inserire con contratto a tempo determinato. Come candidarsi
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nadio Stronchi

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Cronaca

Cronaca

Cronaca