Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 09:06 METEO:PISA18°28°  QuiNews.net
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
mercoledì 04 agosto 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Alla scoperta della «Pompei sommersa»

Attualità giovedì 15 marzo 2018 ore 12:13

Il laser Cnr da duecentomila miliardi di watt

Al Cnr di Pisa inaugurato un nuovo impianto laser, unico in Italia e tra i pochi in Europa, per applicazioni biomedicali



PISA — È stato inaugurato presso l’Istituto Nazionale di Ottica dell’Area di Pisa del Consiglio Nazionale delle Ricerche (Ino-Cnr), il nuovo laboratorio che combina un impianto laser di altissima potenza con sistemi per lo studio dell’interazione tra luce e materia, ad intensità estreme ed altissime densità di energia. Il laser, attraverso un complesso sistema di manipolazione spettrale e temporale, genera impulsi di luce di oltre 200.000 miliardi di watt, superiore alla potenza istantanea elettrica dell’intero pianeta, e con durate estremamente brevi, inferiori a 30 biliardesimi di secondo.

L’infrastruttura dell’Ino-CNR – spiega Leonida Gizzi, responsabile della sede Ino di Pisa - per la sua combinazione di caratteristiche laser e sistemi di misura avanzati, è l’unica in Italia presso la quale sia possibile ottenere fasci di particelle e radiazione per applicazioni biomediche prodotti con tecniche laser e in condizioni controllate”.

Le applicazioni del nuovo impianto partono dal laboratorio stesso dove operano ricercatori di altri enti ed istituti, esperti in ambito biomedico e radiobiologico, nella diagnostica per immagini e nella radioterapia, nella spettroscopia, nei laser di alta potenza e nella rivelazione di particelle ionizzanti.

“Con questo impianto – ha evidenziato Paolo De Natale, direttore dell’Ino-Cnr – il nostro istituto esprime appieno la sua vocazione nello sviluppo dei laser e continua a proporsi come una delle realtà leader in Italia nel campo dell’Ottica e della Fotonica e motore della ricerca e della formazione in questo settore.”

“Tutte queste competenze rafforzano il ruolo del Cnr quale centro di riferimento europeo per le tematiche legate alla “Infrastruttura Europea ELI” - sottolinea Corrado Spinella, direttore del Dipartimento di Scienze Fisiche del Cnr -, e aprono grandi prospettive di sviluppo industriale dimostrando l’importanza di concentrare grandi investimenti infrastrutturali dove esistono competenze scientifiche riconosciute a livello internazionale”.

“La nostra Area della Ricerca – afferma Domenico Laforenza presidente del Cnr di Pisa - si arricchisce di una nuova ed unica infrastruttura di ricerca che trova qui l’humus di competenze multidisciplinari oltre alle significative risorse derivanti dallo sviluppo di progetti finanziati da istituzioni pubbliche come i ministeri della Ricerca, della Salute e della Difesa.”

“Fondamentali nello sviluppo dell’impianto – ha aggiunto Leonida Gizzi – sono le partnership con l’Istituto Nazionale di Fisica Nucleare, in particolare con le sezioni di Pisa e Milano, LNF e LNS, con l’Istituto di Fisiologia Clinica del CNR e con l’Unità di Fisica Sanitaria dell’AOUP, oltre che con aziende ad alto contenuto tecnologico come la Vcs e la Amplitude Technologies.”

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Il furto è avvenuto in Corso Italia. Il ladro è stato rintracciato e arrestato da una pattuglia della polizia municipale
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Davide Cappannari

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Cronaca

CORONAVIRUS