Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 18:33 METEO:PISA10°  QuiNews.net
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
venerdì 21 gennaio 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Quirinale, i 7 anni di Mattarella al Colle

Attualità giovedì 03 novembre 2016 ore 12:15

Il presidente del Cus va via, l'Ateneo lo appoggia

Acque agitate all'interno del Cus di Pisa con il presidente Antonio Gallo che si è dimesso incassando la solidarietà dell'Università



PISA — "Come presidente il mio principale intento – ha scritto in una nota nella quale motiva la sua scelta – era ridare priorità e centralità alla corretta gestione degli impianti, all’attività sportiva rivolta alla generalità degli studenti universitari e al riconsolidamento del rapporto con l’Università. Ho notato come negli anni fosse sempre andato più sfumandosi l’offerta sportiva rivolta soprattutto alla generalità degli studenti. A mio parere la causa risiedeva nell’eccessiva e spesso distorta discrezionalità assunta dalle sezioni, create originariamente per supportare il consiglio, ma arrivate a gestire autonomamente denaro, arrivando persino a prendere impegni di spesa e accordi per conto del Centro".

Parola pesanti quelle di Antonio Gallo dopo che il consiglio lo ha sfiduciato e è stato costretto a rassegnare le dimissioni

Gallo difende la sua scelta di "Mantenere la linea di rigore intrapresa nella gestione finanziaria" e quella "Di rivoluzionare il sistema sezioni, in particolare la loro autonomia", che però - aggiunge - "E' stata largamente osteggiata". 

E a sostegno di Gallo è arrivata anche l'Università di Pisa, a nome del nuovo rettore Paolo Mancarella e del suo predecessore Massimo Augello, che "Ribadisce la piena solidarietà al Presidente dimissionario del CUS Pisa, Antonio Gallo, per gli attacchi personali subiti negli ultimi giorni, e lo ringrazia per la sua azione di questi anni, rivolta a valorizzare, all'interno della vita del Centro, l'attività sportiva universitaria, riportando tutte le attività sotto il controllo unitario del Consiglio Direttivo e limitando le articolazioni interne alle sole finalità organizzative di un singolo sport e non di gestori autonomi di spazi e risorse economiche".

"L'Università - prosegue la nota - esprime inoltre pieno sostegno all'opera dei Commissari Straordinari del CUSI, nominati dalla Giunta esecutiva in data 29 ottobre - alla luce di una situazione di ingovernabilità denunciata dai rappresentanti dell'Ateneo nel Consiglio Direttivo del CUS Pisa già il 28 luglio 2015 -, tendente a riportare al centro dell'interesse delle attività del CUS Pisa gli studenti dell'Ateneo e la cittadinanza tutta".

Il "caso" Cus era esploso due settimane fa, quando furono vergate scritte fatte con la bomboletta spray negli impianti sportivi del Cus in via Chiarugi contro il presidente Gallo e i nuovi gestori del bar. 

Il clima si era inasprito fino alle accuse reciproche, maturate nella sfiducia verso il presidente da parte dei soci del consiglio.

Al Cus Pisa, costola sportiva dell'Università, afferiscono varie discipline sportive con corsi riservati anche a ragazzi e bambini e la partecipazione di numerose squadre a vari campionati agonistici.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
E' scomparso a 75 anni Massimo Bendinelli. Per anni ha gestito il negozio di forniture elettriche in piazza Guerrazzi
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Federica Giusti

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Cronaca

Attualità

Attualità