QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PISA
Oggi 12°23° 
Domani 12°20° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
domenica 21 aprile 2019

Cronaca martedì 26 giugno 2018 ore 11:15

La Guardia di Finanza scopre 120 evasori totali

I dati delle Fiamme Gialle diffusi per l'anniversario della fondazione del Corpo. Tantissime le operazioni nel corso dell'intero anno



PISA — Interventi sempre più mirati per contrastare le frodi fiscali: 5.265 in tutto, tra verifiche e controlli, conclusi nei confronti delle persone e delle imprese considerate maggiormente a rischio di evasione fiscale. 

Sono 69 i soggetti denunciati per reati fiscali in un anno e mezzo di attività per l’emissione di fatture false, la dichiarazione fraudolenta e l’occultamento di documentazione contabile.

I sequestri di disponibilità patrimoniali e finanziarie ai responsabili di frodi fiscali ammontano a 5,8 milioni di euro, cui si aggiungono le ulteriori proposte di sequestro, già avanzate, per 27 milioni di euro.

Sono 120 le persone del tutto sconosciute al fisco (evasori totali) responsabili di aver evaso, in un anno e mezzo, 17,8 milioni di euro di IVA. Di queste, 17 società avevano scelto una sede fittizia in un Paese con una “fiscalità privilegiata”.

Altro versante  è la lotta ai reati contro la Pubblica Amministrazione, campo nel quale, sempre nell’ultimo anno e mezzo, sono state denunciate 17 persone, di cui 3 sono finite in manette.

Segnalati 32 responsabili alla Corte dei Conti per danni erariali, ammontanti a circa 14 milioni di euro.

Proseguendo in ambito sanitario, ci sono poi i “furbetti” del ticket," settore nel quale i controlli mirati hanno consentito di individuare 95 soggetti che si sono fatti curare gratis, in ospedali pubblici o in altre strutture private convenzionate senza averne diritto. 

"Seguire i flussi finanziari diventa fondamentale in ogni tipologia di contrasto agli illeciti e l’attività - ha spiegato sempre la Finanza - ha consentito di denunciare, nel corso di mirate attività investigative per riciclaggio e autoriciclaggio 20 soggetti, di cui uno tratto in arresto, avanzando proposte di sequestro complessivamente per 7,4 milioni.

La lotta al fenomeno del riciclaggio non si fa però solo con la repressione. Per contrastarlo al meglio è necessaria anche una seria azione preventiva e, a tale scopo, sono state approfondite complessivamente 139 segnalazioni per operazioni sospette.

Il controllo dei movimenti di denaro presso il locale aeroporto internazionale “Galileo Galilei” ha portato alla scoperta di oltre 3 milioni di euro illecitamente trasportati al seguito dalle persone in entrata o in uscita dal territorio nazionale. Sono state accertate 237 violazioni.

Anche la contraffazione fa male al Paese perché danneggia il “Made in Italy”, svilendo il prestigio del marchio italiano nel mondo. Rientrano negli oltre 200 mila articoli sequestrati dalle Fiamme Gialle nell’ultimo anno e mezzo quelli propriamente contraffatti o con falsa indicazione del “Made in Italy” e quelli non sicuri. In questo settore, i Reparti operativi del Comando Provinciale di Pisa hanno eseguito oltre 84 interventi.

Il controllo del territorio per il contrasto ai traffici illeciti è assicurato attraverso un dispositivo d’intervento unitario, che integra tra loro le diverse componenti territoriali e investigative.

Nel contesto di tali attività sono state sequestrati 34 chili di sostanze stupefacenti, arrestati 28 responsabili in flagranza di reato ed eseguite nr. 33 Ordinanze di Custodia Cautelare per reati connessi al traffico internazionale di sostanze stupefacenti.

60 sono i soggetti denunciati alla Autorità Giudiziaria e 204 sono quelli segnalati alle competenti Prefetture".



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Elezioni

Attualità