Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 19:25 METEO:PISA9°  QuiNews.net
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
martedì 30 novembre 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Firenze, assalti con esplosivo agli sportelli bancomat: ecco come agivano

Cronaca lunedì 14 maggio 2018 ore 16:01

Le piccole meduse si spiaggiano sul litorale

Si tratta di un fenomeno naturale. A occuparsi dello smaltimento i gestori delle spiagge interessate tra Marina di Pisa, Tirrenia e Calambrone



PISA — Come già accaduto durante la primavera degli anni passati, anche in questi giorni sono visibili sul litorale degli spiaggiamenti di “velella velella”, una specie di medusa nota anche come “barchetta di San Pietro” perché galleggia sulla superficie dell’acqua e viene sospinta dal vento, proprio come una piccola barca a vela. La “velella velella” vive nelle acque temperate e calde di tutti gli oceani e prolifera in certi periodi dell’anno, soprattutto in primavera ed in autunno.

Gli assembramenti di questi organismi planctonici sono a volte così densi da essre facilmente rilevabili anche da lontano, specie quando una lieve brezza increspa il mare calmo. Il loro nuotare alla deriva fa sì che, durante violenti temporali o in condizioni di vento forte e mare mosso, essi vengano depositati in grandi ammassi sulle spiagge.

La “velella velella” è innocua e non urticante per l’essere umano, anche se viene sconsigliato di portarsi le dita agli occhi dopo averle toccate in quanto comunque questi animali contengono tossine che utilizzano per uccidere il plancton di cui si nutre e possono arrecare piccoli fastidi.

La presenza della “velella velella” nelle nostre acque è indice di pulizia, infatti questo tipo di meduse si trova solo nel mare non inquinato, ed attrae numerose specie di pesci in vicinanza delle coste, tanto che spesso nelle zone di pesca esse viene anche utilizzata come esca. Quindi gli spiaggiamenti di questi giorni sono fenomeni del tutto naturali. L'unico effetto è l’odore sgradevole della loro decomposizione, che però di solito ha breve durata. A occuparsi dello smaltimento sono gli stabilimenti balneari che hanno in concessione le spiagge.

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
I dati aggiornati fotografano le ultime ventiquattro ore sul fronte epidemico. Aumentano i ricoveri nelle aree Covid di Cisanello e Santa Chiara
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Gianni Micheli

QUI Condoglianze

Qui Condoglianze - Elenco necrologi

Sergio Cenci

Lunedì 29 Novembre 2021
Onoranze funebri
BIASCI Lorenzana Collesalvetti Casciana Terme
Onoranze Funebri


Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

CORONAVIRUS

Attualità