Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 17:45 METEO:PISA11°19°  QuiNews.net
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
martedì 26 ottobre 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Il centro di Catania scomparso sotto la forza dell'acqua

Attualità domenica 29 settembre 2019 ore 13:27

"Lega appalta svendita immobili ad un advisor"

Ciccio Auletta
Ciccio Auletta

La segnalazione di Auletta: "Migliaia di euro dei cittadini spesi da Conti per speculare sul mercato immobiliare e svendere il patrimonio pubblico"



PISA — Ciccio Auletta per Diritti in comune: Una città in comune - Rifondazione Comunista - Pisa Possibile è intervenuto per criticare una scelta della giunta guidata dal sindaco Michele Conti.

"Decine e decine di migliaia di euro dei cittadini e delle cittadine - ha esordito Auletta - verranno spesi dalla giunta Conti per speculare sul mercato immobiliare e svendere il patrimonio pubblico del Comune di Pisa. È questa la sostanza della proposta della destra di stanziare 250mila euro per il prossimo anno per dotarsi di un advisor per realizzare il piano delle alienazioni". 

"Per la Lega i beni pubblici sono un costo - ha incalzato Auletta - un peso di cui provare a sbarazzarsi abdicando da qualsiasi progetto di valorizzare sociale del bene comune".

"Da qui la proposta di appaltare dietro lauto compenso ad un soggetto privato la gestione dei beni immobili comunali a partire dal loro censimento e dalla stime dei valori con l'unico, solo e imperativo obiettivo finale: la svendita del patrimonio. Non solo pagheremo un “advisor immobiliare” per avere una consulenza, ma sarà questo soggetto privato a indicare al Comune quanto e come spendere in pubblicità. Sarà il soggetto privato a selezionare e a trattare con altri soggetti privati del settore immobiliare per stimolare le svendite". 

Per Auletta "si esautorano così anche gli uffici comunali dalle loro funzioni che vengono esternalizzate a soggetti terzi. Siamo sempre stati profondamente contrari alla politica dell'alienazione del patrimonio pubblico che, invece, soprattutto in una fase di crisi deve essere valorizzato e riutilizzato per fini socialmente utili. Invece la Lega impoverisce il patrimonio comune e per di più tutto ciò avviene con un ulteriore esborso a carico della cittadinanza. Non serve un consulente immobiliare per comprendere la fase di crisi che affligge il settore immobiliare. Non serve pagare un professionista per sapere che gli immobili che da decenni rimangono invenduti e che negli anni hanno visto aste deserte e perdita di valore, rimarranno invenduti. Siamo contrari a questa ulteriore mercificazione del patrimonio comune e rilanciamo l'immediato riutilizzo a fini sociali di strutture come la Mattonaia, l'ex asilo Coccapani, il Fossabanda, togliendoli dal piano vendite e dando vita a percorsi partecipativi di gestione".

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
L'uomo è stato bloccato dalla polizia municipale dopo una colluttazione. Poi, durante i controlli, è spuntato fuori lo stupefacente
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Alfredo De Girolamo e Enrico Catassi

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Cronaca

Attualità

Cronaca