Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 20:30 METEO:PISA11°  QuiNews.net
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
giovedì 20 gennaio 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Quirinale, come si elegge il presidente della Repubblica: tutto quello che c'è da sapere

Cronaca giovedì 02 settembre 2021 ore 11:45

Lungo l'Arno un accumulo di pezzi meccanici

L'area posta sotto sequestro

Un'officina abusiva secondo i Carabinieri Forestali, scoperta indagando sulla corretta gestione di rifiuti prodotti da autofficine e carrozzerie



PISA — Un’officina meccanica abusiva, all’interno di un’area privata sita lungo il fiume Arno, è stata scoperta Carabinieri Forestali della Stazione di Pisa e del Nucleo Investigativo di Polizia Ambientale, Agroalimentare e Forestale di Pisa, durante un’attività di controllo sulla corretta gestione di rifiuti prodotti da autofficine e carrozzerie

"All’interno si svolgeva una vera e propria attività di gestione illecita dei rifiuti prodotti dallo smontaggio delle parti meccaniche e di carrozzeria - hanno fatto sapere i carabinieri -. Nel piazzale adiacente all’officina vi erano numerosi furgoni fuori uso con i cassoni pieni di rifiuti meccanici"

Tutta l’area dove si svolgeva smaltimento abusivo è stata posta sotto sequestro e sono state denunciate due persone. Sono in corso ulteriori indagini volte ad accertare la legittima provenienza dei veicoli presenti nell’area.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
I dati aggiornati dal bollettino regionale fanno salire a 71286 le positività registrate da inizio epidemia in provincia di Pisa
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Ciro Vestita

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità