Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 19:00 METEO:PISA21°31°  QuiNews.net
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
mercoledì 17 agosto 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Europei di Atletica, oro di Jacobs nei 100 metri: «Ringrazio anche chi mi dà contro, mi dà energia»

Politica lunedì 23 gennaio 2017 ore 11:25

L'unione civile che fa litigare la Lega col Pd

Michela e Debora in comune a Pisa durante la cerimonia

Due donne avevano chiesto di formalizzare la loro unione in Comune a Cascina, richiesta respinta e cerimonia traslocata a Pisa



PISA — E' finita con fiori e sorrisi l'unione tra Michela e Debora, come deve essere un giorno di festa, ma con gli inevitabili mugugni per avere dovuto traslocare un evento che per le due donne, entrambe cascinesi, avrebbe dovuto svolgersi nel loro comune di residenza e invece è stato celebrato a Pisa. 

L'iniziale richiesta di unione per il giorno 21 gennaio era stata infatti respinta, perchè la sala consiliare di Cascina doveva essere occupata tutto il giorno da una iniziativa dell'assessore Nannipieri, iniziativa che poi non c'è stata.

Le due donne avevano anche provato a spostare la cerimonia al giorno successivo e il consigliere comunale Pd Lorenzo Ragaglia si era offerto di unirle, ma la sindaca leghista Susanna Ceccardi ( che da sempre ha manifestato la sua contrarietà alle unioni civili ) non ha dato la delega.

Niente da fare perciò e trasloco a Pisa, con la cerimonia tenuta dall'assessore Marilù Chiofalo e l'inevitabile strascico di polemiche che hanno visto scendere subito in campo la consigliera regionale Pd Alessandra Nardini ("Si può negare una sala ma non l'amore" ha scritto su facebook ) e il partito a livello locale.

E sulla vicenda è intervenuta anche la senatrice del Pd Monica Cirinnà, ideatrice e prima firmataria dell'attuale legge sulle Unioni Civili, che su twitter ha scritto:"Nonostante la meschinità della sindaca di Cascina che ha negato la sala la felicità non si può fermare"

"La Cirinnà mi chiama pessima e meschina, sapendo di non rischiare nulla e trincerandosi dietro l'immunità parlamentare. Io l'immunità parlamentare non ce l'ho e non posso dirvi cosa penso di lei. Ecco, questa è vera mancanza di pari opportunità!", è stato il commento di Susanna Ceccardi, sempre su facebook, alle polemiche di queste ore.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Assunzioni anche in provincia di Pisa. L'azienda cerca figure da inserire con contratto a tempo determinato. Come candidarsi
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Marco Celati

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Attualità

Cronaca