Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 19:05 METEO:PISA17°24°  QuiNews.net
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
domenica 19 settembre 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Carpi, tromba d'aria si abbatte sull'aeroporto: aerei ultraleggeri distrutti

Attualità lunedì 13 settembre 2021 ore 17:51

Movida alcolica, positivo l'83 per cento dei test

Il gazebo di PisaNITe

Effettuati 150 etilometri nel primo fine settimana di PisaNite della Sds, progetto ritornato in centro dopo la pausa estiva



PISA — E’ ripartito il servizio di prevenzione PisaNite nei contesti del divertimento notturno pisano, progetto finanziato dal Comune di Pisa, gestito dalla cooperativa sociale Arnera e coordinato dalla Società della Salute della Zona Pisana. I contatti sono stati 177, gli etilometri effettuati 150, oltre i quattro quinti dei quali (125, pari all’83%) positivi. 

Venerdi e sabato gli operatori di Arnera erano presenti con presidio fisso - che sabato, da Piazza Garibaldi si è spostato in Piazza Dante per la presenza del mercatino dell’artigianato - e in giro, nelle vie e piazze della movida pisana.

Il servizio era stato inaugurato l’8 Maggio scorso ed era proseguito tutti i venerdì e sabato sera sino alla fine di luglio: complessivamente erano stati 1.065 gli etilometri effettuati, 777 dei quali (73%) positivi. In tutto, invece, sono state 1.832 le persone incontrate nei primi due mesi di servizio, prevalentemente uomini (65%) ma con una componente femminile tutt’altro che irrilevante. Giovani certo dato che il 58% ha meno di 25 anni (di cui il 3% minorenne), ma non sempre se è vero che il 29% ha fra i 26 e i 30 anni e il 13% più 30. 

I kit distribuiti sono stati 1.256, ciascuno contenente etilometro monouso con scala alcolemica, mascherina, gel disinfettante e una depliant con i contatti telefonici in caso di emergenza e 238, invece, gli interventi cosiddetti di “riduzione del danno”, ossia quelli in cui le persone in stato di alterazione (da alcol o da sostanze) sono state invitate a restare sotto il gazebo in attesa di ritrovare una condizione di sobrietà sufficiente a far rientro a casa in condizione di sicurezza, mentre sono stati sette i casi in cui è stato necessario l’intervento del 118.

“E’ ripreso un progetto che nei mesi scorsi si è rivelato di fondamentale importanza – ha detto la Presidente della SdS Pisana Gianna Gambaccini -:i numeri dei servizi effettuati confermano la necessità di un servizio di questo genere nelle piazze della Pisa by night anche per tutti i giovani dei comuni limitrofi che nei fine settimana frequentano le piazze e le strade del centro cittadino”

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Coinvolte più di cento persone tra vigili del fuoco e protezione civile comunale, con le associazioni di volontariato, all'aeroporto Galileo Galilei
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nicolò Stella

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Cronaca

Cronaca

Cronaca