Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 12:01 METEO:PISA11°18°  QuiNews.net
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
lunedì 25 ottobre 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Keanu Reeves aiuta a caricare l'attrezzatura dopo una dura giornata di riprese di «John Wick 4»

Sport mercoledì 17 agosto 2016 ore 15:02

Britaly Post: "Nessuna vendita sotto minaccia"

Fabio Petroni con Marco Filippeschi durante la manifestazione per la rotatoria di San Piero a Grado

La società invia una lettera al sindaco dopo le proteste dei tifosi: "Qualora questo comportamento perdurasse interromperemo ogni trattativa"



PISA — Una lunga lettera di quattro pagine è stata inviata al sindaco Marco Filippeschi dalla Britaly post, attuale proprietà dell'Ac Pisa 1909. In un passaggio della lettera, con la quale la proprietà ricorda di aver rispettato gli impegni presi, anche economici, al fine dell'iscrizione del Pisa al campionato di serie B, si legge che "Non vi sarà mai nessuna vendita sotto minaccia".

"Ognuno -scrivono da Britaly Post- è libero di non sottoscrivere l’abbonamento o di non venire allo stadio ma nessuno ha il diritto di impedire con “pacifica” violenza lo svolgimento delle attività liberamente e legittimamente programmate dalla società, nell’interesse della squadra e nell’ambito della propria attività d’impresa".

"Qualora questo irresponsabile comportamento perdurasse -concludono- ogni trattativa per la cessione del club verrà immediatamente interrotta".

Intanto non si esclude che nel pomeriggio la squadra possa andare ad allenarsi al campo sportivo di San Piero a Grado e che quindi salti il ritiro ad Avellino.

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Previsto un momento pubblico di raccoglimento e ricordo, per salutare la dottoressa e assessora comunale scomparsa a 49 anni
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Alfredo De Girolamo e Enrico Catassi

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità