Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 10:44 METEO:PISA11°14°  QuiNews.net
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
lunedì 05 dicembre 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Esplosioni in due aeroporti russi, tre morti

Attualità giovedì 08 settembre 2022 ore 18:25

Nuova piazza Viviani, cantiere al via

1,3 milioni di euro e 9 mesi di lavori per dare vita alla nuova piazza del lungomare di Marina di Pisa. Ecco come sarà



PISA — E' partita oggi l'attività del cantiere che darà vita alla nuova piazza Viviani a Marina. Ad annunciare il via ai lavori, per mezzo di una nota, è il Comune di Pisa che per il restyling ha stanziato 1,3 milioni di euro. L'intervento avrà una durata prevista di circa 9 mesi. 

"Il progetto di riqualificazione - ricorda l'ente - giunge a conclusione del lungo iter che ha portato all'acquisizione bonaria della piazza da parte dell’Azienda Ospedaliero Universitaria Pisana, con un’indennità di esproprio pari a 385mila euro, che ha permesso al Comune di diventare interamente proprietario dell’area sul Lungomare di Marina di Pisa".

A presentare l’avvio dei lavori stamani sono stati il sindaco di Pisa Michele Conti, la vicesindaco Raffaella Bonsangue, l’assessore ai lavori pubblici Raffaele Latrofa, il responsabile del progetto Roberto Pasqualetti e alcuni consiglieri comunali di maggioranza del litorale. Presente anche il pronipote del pittore Giuseppe Viviani, Francesco Lepri, che ha ricordato l’incisione fatta da Viviani in cui è rappresentata la casa dove visse il pittore, proprio alle spalle della piazza a lui intitolata.

Il progetto della piazza. Il progetto originario della piazza prevede che l’attuale “slargo” venga suddiviso in due parti: uno spazio rettangolare, analogo a quello di piazza Gorgona, che diventa la vera e propria piazza urbana, e lo spazio triangolare alberato, che sarà reso funzionale alle necessità cittadine, destinato a parcheggio. Dal punto di vista architettonico la piazza è caratterizzata da tre elementi fondamentali, scelti in relazione alle necessità di inserimento nel contesto e alla destinazione di uso. Il primo è il segno diagonale della viabilità che crea un cono visivo verso la facciata della chiesa di Santa Maria Ausiliatrice realizzata nel 1916 in stile romanico. Il secondo è un grande cerchio libero da alberature, che sarà mantenuto a prato, destinato ad ospitare eventi pubblici, dove la posizione del palco è prevista sul lato mare e dove sarà possibile l'istallazione di coperture stagionali della tipologia a tensostruttura. Il terzo è uno spazio ogivale destinato al gioco bimbi. È prevista la realizzazione di una struttura di servizio adibita a bar, dotata di un grande porticato per le sedute all'aperto. Dal punto di vista delle finiture e degli arredi la piazza avrà le stesse caratteristiche delle piazze già realizzate Baleari e Gorgona: sono previste delle grandi sedute integrate nel verde ed elementi di arredo in cemento. Completamente in piano per renderla agevole a tutti, la piazza sarà in parte a prato e nei percorsi pedonali principali pavimentata in calcestruzzo architettonico intervallato da liste di travertino che funzionano come percorsi loges per gli ipovedenti.

Opere a verde. Piazza Viviani, situata fronte mare nei pressi della Bocca d’Arno, è caratterizzata dall’influenza negativa sulla vegetazione della salsedine e dei venti del litorale. Le specie arboree previste nel progetto sono tipiche dei paesaggi mediterranei e litorali che meglio possono resistere alla salsedine, alla siccità tipicamente estiva e al vento. Quindi le essenze verdi utilizzate saranno tamerici, lecci, gelsi, oleandri e pini marittimi, intervallate dalla vegetazione più bassa di gazania, lentisco, pitosforo e mirto.

La zona a prato destinata ad auditorium, al fine di migliorarne la tenuta rispetto al tipo di utilizzo pedonale, è stata oggetto di particolare attenzione. Sono state sfruttate le notevoli differenze di quota fra l'attuale livello della piazza (in depressione) e il livello progettuale previsto più alto rispetto alla Litoranea, per favorire l'apporto di uno strato drenante compatto, al di sopra del quale sarà steso un forte spessore di lapillo vulcanico e sopra ancora il terreno dove sarà seminato il prato. E' inoltre variato e migliorato l'impianto fognario con l'incremento di una fitta rete di tubazione drenante, per consentire il veloce deflusso delle acque nel caso di forti pioggia, come viene fatto per i campi di calcio. In ultimo è stato inserito un impianto di irrigazione a gestione intelligente, per procedere, dopo le mareggiate, al lavaggio per debellare la salinità. I lavori vengono eseguiti dalla S&B Costruzioni Generali, che si è aggiudicata la gara pubblica, con fine prevista per Maggio 2023.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Il giovane, 23 anni, è stato fermato all'aeroporto e portato in carcere. Dovrà scontare una pena per rapina e lesioni personali
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Alfredo De Girolamo e Enrico Catassi

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Cronaca