Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 16:44 METEO:PISA14°17°  QuiNews.net
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
domenica 16 maggio 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Juventus-Inter, i telecronisti inglesi ridono per il rigore su Cuadrado

Attualità mercoledì 21 aprile 2021 ore 10:29

Oratoio e Riglione, le richieste del quartiere

Il Comitato ricevuto a palazzo Gambacorti ha illustrato al sindaco le richieste del quartiere in tema di viabilità, manutenzioni e sicurezza



PISA — Interventi sulla viabilità, videosorveglianza, più controlli. Sono alcune delle richieste che il quartiere di Riglione- Oratoio ha avanzato al Comune, per mezzo del suo comitato, durante un incontro avvenuto nei giorni scorsi a Palazzo Gambacorti con il sindaco Michele Conti.

Durante l’incontro, spiega il Comitato in una nota, la presidente Elisa Rotiroti e il vicepresidente Francesco Pingitore hanno illustrato al sindaco le richieste del quartiere sui progetti futuri e sulle manutenzioni delle opere esistenti. E’ stata anche l’occasione per prendere visione degli interventi già pianificati dall’amministrazione per il quartiere nel piano delle manutenzioni.

Nel dettaglio, in tema di viabilità, oltre al rifacimento già previsto dal Comune di alcuni tratti di via Fiorentina, via Gemignani e via Calatafimi, il Comitato ha chiesto di "Realizzare un marciapiede lato argine Arno nel tratto di via Marsala che va da via Fagiana a via Bocchette" e segnalato alcuni tratti di marciapiedi da sistemare. E' stato chiesto di "Riservare il transito veicolare in via Malatesta ai soli residenti oltre al rifacimento del manto stradale". La sistemazione di Piazza Pertini rientra invece già nel piano delle manutenzioni.

Sulla viabilità il Comitato chiede poi di "Trasformare le vie di Oratoio in Zona 30 così da permettere alle biciclette di circolare in entrambi i sensi di marcia anche nelle vie a senso unico, ovviamente installando la segnaletica verticale richiesta". Il Comitato pensa principalmente "A via Oratoio sia nel tratto di ingresso al quartiere sia nei tratti a senso unico da cui si entra da via Caprera".

Sul fronte della sicurezza, il Comitato di quartiere ha segnalato i tratti di strade in cui l’illuminazione è scarsa o assente, tra questi "Il tratto di via Maggiore oltre la ferrovia" e sottolineato "L’esigenza di installare tre sistemi di video sorveglianza mobili da installare inizialmente presso la palestra di Oratoio, in via Fiorentina all’altezza del civico 299 e in Piazza Pertini".

Sempre riguardo alla sicurezza è stata ribadita "La richiesta di maggior presidio da parte delle forze dell’ordine e della polizia municipale". Il Comune, spiega il comitato, "Sta anche interloquendo con i Carabinieri per verificare la possibilità, seppur remota, di riaprire una sede in Piazza della Fornace o nella ex sede dell’Anagrafe".

Una parte dell'incontro è stata dedicata al fontanello in piazza D’Antona, richiesto dal Comitato per l’erogazione di acqua naturale gratuita con la raccolta di oltre 350 firme e per il quale al momento la gara del Comune prevede invece una erogazione a pagamento con tessera. "Il sindaco  - sottolinea il comitato- ha comunicato che la decisione definitiva sarà presa a breve e terrà conto della rinnovata posizione del comitato contraria all’erogazione a pagamento".

Il sindaco ha poi illustrato il progetto del ponte ciclopedonale che entro fine 2022 permetterà di attraversare il fiume da via Malatesta ai parcheggi dell’ospedale di Cisanello e proprio in relazione alla pista ciclopedonale sottostante, il Comitato ha ripresentato la richiesta di realizzare altre due scale che colleghino il tratto di pista ciclabile che dall’ospedale raggiunge il bar Lilli con il ponte delle bocchette sovrastante, così da completare l’attraversamento del fiume dalle Bocchette al Bar Lilli, sfruttando le due scale già esistenti sulla sponda sinistra del Fiume. "Ogni giorno  - sottolinea il Comitato- decine di persone attraversano l’Arno proprio salendo sul ponte delle Bocchette dalle scalette, ridiscendendo lato Lilli con un sentiero impervio proprio dove il Comitato chiede di installare le nuove scale. Anche questa opera è in fase di valutazione da parte del Comune".

Per i rappresentanti del quartiere, l'incontro è stato anche l'occasione per indicare altri piccoli interventi di manutenzione come "La sostituzione della rete del campo di calcetto comunale in fondo Oratoio o piccoli tratti di marciapiedi da ripiastrellare come in via Digione".

"Sindaco e comitato  - conclude la nota- riconoscono l’importanza di un dialogo costruttivo improntato al reciproco ascolto da basare su incontri o aggiornamenti periodici".

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Continuano a rimanere bassi i numeri del Covid in provincia di Pisa. Nella giornata di oggi non vengono registrate vittime
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Libero Venturi

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

CORONAVIRUS

Cronaca

Cronaca

Attualità