Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 19:05 METEO:PISA17°24°  QuiNews.net
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
lunedì 20 settembre 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Pallavolo maschile, l'Italia è campione d'Europa: il punto decisivo e l'esultanza

Politica mercoledì 07 aprile 2021 ore 11:06

Il sindaco Conti modifica il programma di mandato

Il sindaco Michele Conti

L'amministrazione di centrodestra porta in consiglio alcune modifiche apportate al programma che le ha consentito di vincere le elezioni nel 2018



PISA — "Trascorsi quasi 3 anni dall’inizio del mandato, appare opportuno procedere ad una revisione delle linee programmatiche, al fine di aggiornamento e di evoluzione in considerazione dell’attuazione dell’azione amministrativa, anche ai sensi dell’art. 11 del vigente Statuto Comunale che prevede la verifica delle linee programmatiche di mandato". Queste le motivazioni che hanno portato la giunta comunale, lo scorso 11 Marzo, ad approvare alcune modifiche al Programma di mandato, così come proposte dal sindaco Michele Conti, che saranno comunicate al consiglio comunale nella seduta di domani, giovedì 8 Aprile.

Le modifiche apportate, come si evince dal testo del 2018 corretto (che riportiamo in allegato). sono numerose. Su tutte ne segnaliamo tre: la prima riguarda la revisione dei Ctp, la seconda l'assegnazione delle case popolari, la terza la questione moschea.

Riguardo ai Ctp, che mai sono stati attivati nonostante le ripetute sollecitazioni delle minoranze, si aggiunge che è da prevedere "una nuova formula per consentire anche a soggetti provenienti dalla società civile la partecipazione in Organismi rappresentativi del territorio".

Circa l'assegnazione delle case popolari, si propone di "rendere effettiva la richiesta di produzione della certificazione originaria di “impossidenza” all’estero per i cittadini extracomunitari e comunitari ai fini dell’assegnazione di alloggi ERP sia in via ordinaria che per emergenza abitativa".

Sul delicato tema moschea, infine, si mette nero su bianco che "questa Amministrazione ha, da sempre, preso una posizione non favorevole considerando la zona non idonea per la realizzazione della struttura" e si cancellano due frasi. Sparisce la frase "E’ già stato avviato il Procedimento, per cui verrà attuata la variante alla scheda norma 10.1. del Regolamento Urbanistico, che prevede che nelle aree comprese in tale scheda non potrà essere realizzata la Moschea" (variante bocciata dal Tar per quanto riguarda proprio la moschea); e sparisce anche la frase "Per quanto riguarda il delicato caso della Moschea a Porta a Lucca, questa amministrazione non può ignorare che i cittadini del quartiere di Porta a Lucca hanno chiesto, anche con una proposta referendaria, di non concedere l’edificazione di una Moschea con un centro culturale annesso nel loro quartiere".

Quest'ultima modifica, in particolare, non è passata inosservata al gruppo di minoranza Diritti in Comune, secondo cui "giocando con le parole, la giunta Conti continua a muoversi nell'illegalità e nell'ipocrisia. Di fatto afferma di non voler dare seguito a quanto previsto dal Tar, adducendo strumentali ragioni urbanistiche che sono state smentite in tutte le sedi".

"Da mesi - ricordano - chiediamo se la convenzione che il Comune deve preparare per rilasciare il permesso di costruire è stata redatta. A questo punto i silenzi e i ritardi dell’amministrazione nel rilasciare il permesso di costruire sono ingiustificati e inaccettabili. Non solo la destra ha agito consapevolmente in contrasto con la Costituzione, ma continua a ritardare l’applicazione di una sentenza e adesso vuole fare approvare un atto, come il Programma di mandato, in cui rimette ancora in discussione la localizzazione del luogo di culto della comunità islamica". Diritti in Comune ha per questo chiesto di affrontare urgentemente la questione in commissione consiliare.

"In questo periodo - ha spiegato il sindaco Michele Conti - abbiamo lavorato molto nonostante da un anno l’emergenza Covid-19 ci abbia costretti a rivedere le priorità e ristabilire le gerarchie degli interventi. Nonostante tutto però siamo riusciti a portare in fondo molti degli obiettivi che ci eravamo prefissi e questo è un elemento di soddisfazione che però non deve deconcentrare l’Amministrazione nella sua opera di manutenzione ordinaria, rinnovamento e nuove opere per trasformare finalmente Pisa in una città sempre più bella, moderna e internazionale".

Il sindaco Conti e l'amministrazione puntano l'accento su alcune modifiche in particole. "Sul tema della sicurezza (Linea 1), dopo il lavoro svolto dal 2018 ad oggi per assicurare l’aumento dell’organico della Polizia Municipale - sottolineano da palazzo Gambacorti -, la novità è che viene previsto un nuovo concorso per l’assunzione di agenti anche nel 2021". Mentre per il personale vi è un’aggiunta che impegna “l’Amministrazione a puntare “nei limiti del possibile”, su una maggiore rotazione delle posizioni organizzative e degli incarichi dirigenziali, “seguendo gli indirizzi dei piani triennali per la prevenzione della corruzione e per la trasparenza". È prevista anche la progressiva informatizzazione e dematerializzazione dei procedimenti e dei processi interni ed esterni, oltre che nuove modalità di rapporti con il cittadino (call center e Urp primo livello). Con la chiusura del campo di Oratoio nel 2019, il nuovo aggiornamento prevede di “procedere con le bonifiche ambientali dell’area”; mentre per la moschea a Porta a Lucca "il documento viene aggiornato sulla base delle procedure urbanistiche già espletate", così dall'amministrazione.

In tema di pianificazione urbanistica e decoro (Linea 2), successivamente all’adozione del Piano strutturale intercomunale, “l’Amministrazione si impegnerà nella definitiva approvazione del piano e al riordino della strumentazione urbanistica”. Mentre sul trasporto pubblico prosegue la revisione dei tracciati delle linee degli autobus e delle Lam in città, insieme alla volontà di promuovere la realizzazione di una nuova linea “circolare dei Lungarni”, anche in collegamento con piazza Manin, anche al fine di riuscire ad accrescere la presenza turistica sui lungarni e nel centro della città”.

Sulla Linea 3 del programma di mandato dedicata alla Buona Amministrazione viene modificato, tra gli altri, il punto sulla Stazione Marconi di Coltano inserendo il tema della “valorizzazione anche eventualmente attraverso partnership privata”, e viene prevista la “creazione di un nuovo Ufficio Europa interno all’Ente” per coordinare la ricerca e lo sviluppo di una nuova e migliore progettualità nell’ambito dei finanziamenti comunitari, e la promozione di stage e tirocini di giovani negli uffici comunali con partnership con altre istituzione pubbliche e private.

In tema di politiche sociali e dei servizi (Linea 4) vengono confermati i Bonus per le famiglie, in particolare gli stanziamenti a sostegno del pagamento delle utenze (acqua, luce, gas) e dei Bonus mamma e bebé, così come viene inserita la “realizzazione del progettato intervento di co-housing per padri separati (manifestazione di interesse in uscita nel 2021”. Sui nidi d’infanzia vengono aggiunti il “miglioramento per l’informatizzazione dei plessi scolastici attraverso la connessione a banda larga; nuove progettualità nell’ambito dei servizi Dopo scuola e una nuova sezione lattanti a Marina. Infine, viene indicata una nuova gara per la refezione scolastica. Per i disabili viene preso l’impegno a “rendere accessibile una spiaggia pubblica attraverso l’istallazione di una specifica e dedicata attrezzatura per consentire l’entrata in acqua ai disabili”.

Considerato rilevante dal sindaco Conti, sulla Linea 5 dedicata alla Qualità della vita, il punto che prevede la “verifica, monitoraggio e controllo relativamente ai nuovi interventi di istallazione di antenne di telefonia mobile, nel rispetto delle norme di legge e dei regolamenti dell’Ente”.

Sulla Linea 6 (Attività e sviluppo), anche alla luce di quanto accaduto a causa della pandemia sul tema della promozione viene aggiunto di “puntare a sviluppare anche nuove e migliori sinergie con le città più vicine mettendo in campo forme di collaborazione e proposte culturali condivise”; ed elaborare un “piano di marketing turistico unico che promuova lo sviluppo integrato della città e del litorale”.

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Rotatoria tra la Strada Vicarese e via dei Condotti: le modifiche al traffico in vigore da lunedì 20, per permettere l'installazione del cantiere
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nicolò Stella

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Cronaca

Cronaca

Cronaca