Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 06:50 METEO:PISA8°  QuiNews.net
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
mercoledì 08 dicembre 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Festa dell'Immacolata, il Papa a sorpresa in piazza di Spagna

Attualità giovedì 25 novembre 2021 ore 08:00

Una panchina rossa per dire stop alla violenza

ll gruppo sportivo dei vigili del fuoco ha tinto la panchina all’ingresso della palestra: "Sarà un simbolo permanente contro la violenza sulle donne"



PISA — I ragazzi e le ragazze del gruppo sportivo dei vigili del fuoco Billi Masi hanno colorato di rosso una panchina all'ingresso della palestra in occasione della giornata internazionale contro la violenza sulle donne. "Sarà un simbolo permanente contro la violenza" spiegano in un comunicato.

"Di violenza sulle donne - scrivono dalla Billi Masi- non si parla mai abbastanza e le giornate come quella del 25 novembre servono anche a questo: a richiamare l’attenzione di tutti su una piaga del nostro tempo che deve essere debellata". 

Così, armati di pennelli e vernice i giovani canottieri si sono dati appuntamento alla base di Lungarno Guadalongo e hanno colorato la panchina; ma non si sono limitati solo a questo: hanno allestito uno striscione, che hanno poi messo sulla parete all’ingresso, dove hanno scritto alcuni pensieri e dove hanno sottoscritto il loro “no” alla violenza sulle donne. Nonostante la loro giovane età, hanno le idee molto chiare. Leonardo Pioli e Gabriele Papini, per esempio, categoria ragazzi 2° anno, hanno partecipato con profonda convinzione all’iniziativa, facendosi portavoce di tutti i loro compagni e delle loro compagne, degli allenatori, dirigenti, genitori.

“Sono sempre di più le donne che subiscono violenze – ha detto Gabriele - Secondo me anche se si dice che oramai nella società italiana la donna e l'uomo siano allo stesso livello in realtà le donne sono tutt'oggi considerate da alcuni uomini (non da tutti) meno importanti e per questo vengono maltrattate. La trovo una cosa veramente orrenda e penso che in Italia si debba ancora mettere in atto una strategia efficiente per fronteggiare questo gravissimo problema. Non facciamo una giornata mondiale per la violenza sulle donne, tiriamo fuori i fatti, non parliamo e basta”.

Anche Leonardo è dello stesso avviso: “Si parla molto di violenza sulle donne ma secondo me non c'è una totale coscienza e comprensione dei valori fondamentali. La violenza è sbagliata: le donne hanno sempre sofferto e non è giusto che in un’epoca avanzata come la nostra si registrino quotidianamente atti di violenza sulle donne. I problemi non si risolvono con la prepotenza o con la violenza. Credo che tutti debbano rispettare con civiltà e maturità i diritti della persona, uomo o donna che sia.” 

"L’iniziativa - concludono dal Gruppo Billi Masi-  è stata molto partecipata e i ragazzi hanno posato davanti alla panchina rossa della Billi Masi che rimarrà un simbolo permanente della lotta alla violenza. Da oggi chi arriverà alla Billi Masi troverà una panchina rossa su cui sedersi e su cui magari riflettere".


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Un malore improvviso ha strappato ai suoi cari la donna. Dalla Scuola Mondo l'hanno ricordata come "una persona generosa, creativa e brillante"
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Salvatore Calleri

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Cronaca

CORONAVIRUS

Cronaca