Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 10:25 METEO:PISA15°21°  QuiNews.net
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
sabato 01 ottobre 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
La drammatica battaglia per l'acciaieria Azovstal di Mariupol vista con gli occhi del soldato-cameraman: le immagini

Attualità mercoledì 29 dicembre 2021 ore 06:30

Pandori e panettoni ai detenuti del Don Bosco

Per le necessità dei detenuti anche un contributo di 420 euro donato da parlamentari e consiglieri regionali pisani



PISA — Trecentoventi fra pandori e panettoni sono stati donati lunedì 27 Dicembre ai detenuti del carcere Don Bosco di Pisa da Caritas e dalla sezione soci Coop di Pisa. 

Inoltre, un gruppo di parlamentari (Stefano Ceccanti e Lucia Ciampi), ex parlamentari (Paolo Fontanelli e Maria Grazia Gatti) e amministratori e consiglieri regionali (l’assessore Alessandra Nardini, il presidente del Consiglio Regionale Antonio Mazzeo e i consiglieri Irene Galletti e Andrea Pieroni) hanno consegnato al direttore dell’ufficio per la pastorale della carità della diocesi di Pisa don Emanuele Morelli 420 euro per le necessità dei detenuti.

"L'iniziativa - ricorda una nota di Caritas- è stata ideata alcuni anni fa da Adriano Sofri poco dopo la sua uscita dal carcere e sostenuta dai parlamentari e dai consiglieri regionali del territorio.  Successivamente è stata portata avanti insieme a un gruppo di volontari, cittadini e rappresentanti delle istituzioni in collaborazione con Unicoop Firenze e la sezione soci di Pisa, che anche nel 2021 hanno donato i tradizionali dolci natalizi. Obiettivo: far sentire meno solo chi passa le festività in una situazione di detenzione".

Alla consegna erano presenti Lucia Ciampi, Paolo Fontanelli, Andrea Pieroni e Irene Galletti oltre al direttore della Caritas di Pisa don Emanuele Morelli, al direttore della Casa Circondariale Don Bosco di Pisa Francesco Ruello e a Sergio Brondi in rappresentanza della sezione soci di Pisa di Unicoop Firenze.

"Il dono dei dolci natalizi è un atto di solidarietà nei confronti di chi è in difficoltà - fanno sapere dalla sezione soci Coop di Pisa - e un modo per sottolineare il grande lavoro che viene fatto dai volontari e da Caritas, che è attenta e presente in tutti i luoghi del territorio dove si vivono momenti di sofferenza. Con Caritas collaboriamo costantemente su tante tematiche, in primis l'emergenza alimentare. Per Natale vogliamo dare un segnale di speranza anche a chi si trova al Don Bosco".

“Ringraziamo la sezione soci di Pisa di Unicoop Firenze per il sostegno e la collaborazione anche in questa iniziativa che porterà una piccola parentesi di dolcezza in chi trascorrerà le festività di fine anno in carcere – ha detto il direttore della Caritas diocesana don Emanuele Morelli -. Tanta gratitudine anche ai parlamentari e ai consiglieri regionali pisani che, sostengono che questa iniziativa ormai da un decennio e che, pure in quest’occasione, non hanno voluto far mancare il loro contributo”.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Nel concorso dedicato alle mamme over 56 sono state premiate anche Morena e Raffaella, rispettivamente di San Giuliano Terme e Fornacette
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Federica Giusti

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità