Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 16:54 METEO:PISA18°30°  QuiNews.net
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
mercoledì 04 agosto 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Federica Pellegrini e il suo compleanno: «Festeggerò con tanto sushi»

Attualità giovedì 18 febbraio 2021 ore 08:00

Progetto Homeless, risultati dall'Unità di strada

In 4 mesi di attività per alcuni senza dimora che gravitavano attorno a piazza Vittorio Emanuele II sono stati attivati, finalmente, i servizi sociali



PISA — La Società della Salute zona pisana ha fatto il punto sull'Unità di Strada del Progetto Homeless, avviata a Ottobre 2020 per far fronte all'emergenza sociale che, fuori controllo, si è presto trasformata in un problema anche per la sicurezza urbana nelle vie attorno a piazza Vittorio Emanuele II. Stando ai dati della Sds a metà Ottobre erano almeno 285 i senza dimora che quotidianamente stazionavano nell'area, mentre adesso sarebbero scesi a 170, una "drastica riduzione" del 40 per cento.

Più o meno da quattro mesi tutti i pomeriggi, dalle 14 alle 20, gli operatori di strada sono presenti sotto i loggiati delle Poste, della Provincia e della Camera di Commercio ma anche in viale Gramsci, Piazzetta Haring e nel primo tratto di Corso Italia, facilmente identificabili grazie alle vistose pettorine giallo fluorescente. E, cosa più importante, a questa presenza costante si è aggiunto un lavoro di rete con gli altri soggetti, istituzionali e non, che frequentano la Piazza e le zone circostanti e con l’aumento degli invii verso i servizi sociali e sanitari o, comunque, altri progetti di realtà del terzo e settore e del volontariato.

“Il loro non è assolutamente un servizio d’ordine ma un presidio sociale – ha ribadito parlando dell'Unità di Strda la presidente della Società della Salute, Gianna Gambaccini, anche assessora alle politiche sociali del Comune di Pisa -: grazie alla loro presenza e capacità di mediazione, alla collaborazione con il gruppo “Prossimità” della Polizia Municipale e con altre realtà del volontariato e del terzo settore presenti in quella parte di città, sono riusciti a ridurre in modo significativo la concentrazione di persone in situazione di marginalità e le conseguenti situazioni di tensione, favorendo il più possibile la presa in carico da parte dei servizi sociali e sanitari”.

Un esempio è la collaborazione con la Caritas finalizzata a ridurre il numero di persone che stazionavano in via Mazzini in attesa dell’apertura dell’ex mensa del Cottolengo, in tempo di pandemia trasformatasi in centro di distribuzione di pasti caldi: “Il direttore don Emanuele Morelli si è rivolto al sistema homeless della SdS Pisana e, con risorse proprie, ha finanziato un intervento che prevede la distribuzione dei pasti caldi in tre diversi punti della città” ha fatto sapere Gambaccini.

Un altro è il lavoro quotidiano, non solo con le persone senza dimora, ma anche con i cittadini e i commercianti che frequentano o lavorano nella Piazza e nei dintorni. In quattro mesi, infatti, gli operatori hanno realizzato 26 interventi di mediazione su richiesta di negozianti ed esercizi pubblici e 22 a partire dalle indicazioni dei residenti. Il tutto con l’obiettivo di favorire il più possibile la presa in carico o quanto meno il contatto con i servizi sociali e sanitari delle persone senza dimora: sono stati 461 i cosiddetti “invii”, ossia l’orientamento e l’accompagnamento verso altri servizi del territorio in ragione dei bisogni rilevati, con un trend in crescita costante con 116 interventi nel mese di Ottobre e 171 in quello di Gennaio.

Importante anche il lavoro di prevenzione in funzione anti-Covid con oltre duemila presidi sanitari distribuiti in strada, soprattutto mascherine e gel igienizzante.

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Il furto è avvenuto in Corso Italia. Il ladro è stato rintracciato e arrestato da una pattuglia della polizia municipale
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Davide Cappannari

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Politica

CORONAVIRUS

Attualità

Cronaca