Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 19:00 METEO:PISA7°  QuiNews.net
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
mercoledì 08 febbraio 2023
Tutti i titoli:
corriere tv
Blanco distrugge i fiori di Sanremo e il pubblico fischia

Attualità venerdì 16 settembre 2022 ore 17:00

Revocata l'ordinanza per il lungomare, è scontro

Il lungomare di Marina di Pisa

Il Comune fa marcia indietro e ripristina le chiusure solo per i giorni festivi. Per Confesercenti è la scelta giusta, mentre protesta Confcommercio



PISA — Sulla revoca dell'ordinanza sul lungomare di Marina di Pisa è scontro. L'amministrazione comunale, infatti, dopo aver annunciato di aver prorogato la pedonalizzazione della passeggiata, ha fatto dietrofront, revocando l'ordinanza stessa. Così facendo, la chiusura al traffico veicolare è stata ripristinata per i soli giorni festivi dalle 14 alle 18.

E tra le associazioni di categoria è scontro. "Ancora una volta hanno prevalso il buon senso e soprattutto le nostre posizioni e quelle del Centro commerciale naturale di Marina di Pisa - ha commentato Simone Romoli, responsabile dell'area pisana di Confesercenti - posizioni che interpretano le reali esigenze degli imprenditori, rappresentati per la quasi totalità dalle nostre associazioni, e non quelle dei soliti noti che parlano esclusivamente a titolo personale".

Totalmente contraria, infatti, Confcommercio. "Ci sono attività che hanno organizzato il lavoro proprio in previsione della chiusura e che stanno già subendo danni economici a causa di questo schizofrenico cambio di posizione - ha affermato Federico Pieragnoli, direttore di Confcommercio Provincia di Pisa - siamo pronti a rivolgerci a un legale per tutelare tutte le attività danneggiate da un provvedimento che toglierà molte occasioni di lavoro".

"La precedente ordinanza è stata adottata senza alcuna concertazione, per sollecitazione di chi a parole si illude di rappresentare gli imprenditori di Marina - ha controbattuto Romoli -una chiusura totalmente inutile alla luce dell'evidenza del lungomare in cui le presenze turistiche ormai non ci sono più. Ci sembra quindi apprezzabile e ragionevole la marcia indietro".

"Avevamo già delle prenotazioni per le prossime settimane, che dovremo annullare, e contratti di lavoro adeguati ai tempi della nuova ordinanza - ha detto Susanna Mainardi, una degli esercenti sostenuti da Confcommercio - il Comune ci ha messo in difficoltà e dimostra così di non avere il coraggio di difendere le proprie scelte, che non è in grado di portare avanti una qualsiasi programmazione e che non può garantire interventi mirati alla possibile fruizione del litorale in piena sicurezza. Lavoriamo in un territorio con potenzialità incredibili e che ancora una volta riceve solo dei no".

Con Confesercenti, invece, la presidente del Centro commerciale naturale della frazione, Simona Rindi. "Una decisione talmente ovvia che non meriterebbe nemmeno un commento - ha spiegato -un commento meritano invece coloro che continuano a ostinarsi a volere interpretare il pensiero degli imprenditori marinesi sulla chiusura del lungomare senza avere nessun seguito o addirittura non avendo nemmeno l’attività sul lungomare stesso. Gli imprenditori marinesi la pensano in modo diametralmente opposto al loro e i fatti puntualmente lo confermano".


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
A fine Febbraio entreranno in servizio le dottoresse Irene Di Stefano ed Elena Pieri con ambulatori nei comuni di Cascina e Crespina Lorenzana
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nadio Stronchi

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Cronaca

Attualità

Attualità