Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 19:15 METEO:PISA15°20°  QuiNews.net
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
sabato 18 maggio 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Una lince rossa si intrufola nel giardino del resort

Attualità martedì 08 novembre 2022 ore 09:12

La ricerca in 13 progetti finanziati dal Pnrr

Sono quelli in cui è coinvolta l'università di Pisa. Tra i campi di studio la transizione ecologica e l'intelligenza artificiale



PISA — 13 progetti per un totale di circa 42 milioni di euro. Sono quelli finanziati dal Pnrr in cui è coinvolta l'università di Pisa, con temi che abbracciano vari campi: dalla transizione ecologica in agricoltura all'intelligenza artificiale, dalla mobilità sostenibile ai big data, dal calcolo quantistico fino agli scenari energetici del futuro e life sciences.

"L’Ateneo pisano - si legge in una nota- è presente in ben quattro dei cinque Centri nazionali che hanno da poco iniziato l’attività e che sono dedicati alla realizzazione e allo sviluppo di programmi e attività di ricerca di frontiera: HPC, Big Data and Quantum Computing è il Centro Nazionale di Supercalcolo, il più grande sistema italiano dedicato al calcolo ad alte prestazioni, alla gestione dei big data e al calcolo quantistico che svolgerà attività di ricerca e sviluppo a livello nazionale e internazionale a favore dell'innovazione nel campo delle simulazioni, del calcolo e dell'analisi dei dati ad alte prestazioni; il Centro Nazionale Agritech lavora allo sviluppo di tecnologie per l’agricoltura e in particolare l’Università di Pisa si occuperà di progettare allevamenti e filiere agroalimentari smart, rendere le produzioni sostenibili e certificarne la qualità; il Centro Nazionale Sviluppo di terapia genica e farmaci con tecnologia a Rna che ha l’obiettivo di costruire una filiera di ricerca e innovazione che permetta all’Italia di essere competitiva nelle tecnologie su cui si basano nuove cure sempre più mirate sia per le malattie ad alto impatto socio-economico che per le malattie rare; il Centro Nazionale per la Mobilità Sostenibile promuove la ricerca su temi legati alla decarbonizzazione, alla decongestione stradale, alla mobilità autonoma connessa e smart, alla sicurezza dei veicoli e delle infrastrutture, all’accessibilità, all’inserimento nel mercato di nuove professionalità e competenze".

Non solo. "L'Università di Pisa  - sottolinea l'ateneo- è inoltre coinvolta nella linea di investimento del Pnrr che prevede la creazione o il rafforzamento di 12 Ecosistemi dell’innovazione leader territoriali di R&S sul territorio nazionale. Il progetto finanziato in cui è coinvolta Unipi è The – Tuscany Health Ecosystem, un ecosistema dell’innovazione sulle scienze e le tecnologie della vita in Toscana. Sono in totale quattro le Infrastrutture di Ricerca e le Infrastrutture tecnologiche dell’Innovazione finanziate dal Pnrr in cui è coinvolta l’Università di Pisa: si tratta di See Life (StrEngthEning the ItaLIan InFrastructure of Euro-bioimaging), So Big Data, Einstein telescope (Etic) e Simulazione e il monitoraggio del sistema energetico".

L'università è infine coinvolta in Partenariati Estesi che riguardano l'intelligenza artificiale, gli Scenari energetici del futuro, Diagnostica e terapie innovative nella medicina di precisione e Modelli per un’alimentazione sostenibile.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Investimento da 730mila euro che riqualifica lo spazio di piazza papa Giovanni XIII di Pontasserchio: nuova illuminazione e ripavimentazione
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Federica Giusti

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Sport

Attualità

Attualità