QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PISA
Oggi 19°22° 
Domani 21°24° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
martedì 17 settembre 2019

Cronaca giovedì 06 luglio 2017 ore 08:34

Rimossi camper e roulotte abusivi

Numerosi gli interventi per evitare insediamenti stabili, in alcuni casi, con rimozione dei mezzi. Si tratta di camper e roulotte



PISA — Anche a Pisa, come in altri comuni, esiste il fenomeno del parcheggio abusivo di camper e roulotte, con permanenza abitativa all’interno dei veicoli. Questo fenomeno è vietato dal Codice della Strada (art.185), che consente il parcheggio di questi mezzi ma non il loro uso a fini abitativi o di campeggio, se non nelle aree dove è espressamente consentito.

Per il soggiorno turistico con il camper, Pisa, a differenza di altri comuni, si è dotata di apposite aree attrezzate, sia in città che a Marina di Pisa, che consentono ai turisti di poter fruire di idonei spazi, attrezzati anche per il rifornimento dei mezzi e per gli scarichi, nel totale rispetto delle norme vigenti. A queste aree si aggiungono i numerosi campeggi privati presenti sul territorio comunale, facendo di Pisa una città accogliente per chi sceglie il turismo camperistico.

Al di fuori delle apposite aree non è consentito soggiornare in camper e roulotte: in virtù di tale principio la Polizia Municipale è quotidianamente impegnata nel controllo del territorio e interviene in maniera tempestiva allontanare i mezzi che violano le disposizioni di legge. 

Nelle ultime settimane tali interventi sono stati numerosi: via di Pratale, via Pindemonte, via Pietrasantina, via Immaginetta, via Ximenes, via madre di Teresa di Calcutta, a Montacchiello. In alcuni casi il mezzo è stato rimosso col carro attrezzi.

Si tratta per lo più di interventi di allontanamento volti ad evitare che la permanenza abitativa con camper e roulotte diventi stabile e produca ulteriori insediamenti. Spesso l’intervento viene ripetuto nella stessa area finché il fenomeno non desiste. In molti casi il Comune e la Polizia Municipale si avvalgono delle segnalazioni effettuate dagli stessi cittadini.

Mentre non si esclude l’emanazione di provvedimenti specifici (ordinanze o altro) di fronte a particolari situazioni che li richiedano, il Comune di Pisa ha scelto da tempo il metodo dell’intervento tempestivo e precoce di controllo del territorio per evitare, come avvenuto in altri territori comunali, il formarsi di nuovi insediamenti abusivi.



Tag

Lione, raccolti 109 monopattini dal fiume

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Politica

Politica