Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 06:30 METEO:PISA14°  QuiNews.net
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
mercoledì 01 dicembre 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Letta «Queen maker» scopre le carte: ecco chi è il primo identikit del Pd per la corsa al Colle

Attualità giovedì 12 agosto 2021 ore 14:00

Rischio incendi, le regole per un pic-nic sicuro

In vista del Ferragosto, tradizionale giorno per grigliare e barbecue, da Coldiretti arriva un vademecum per evitare fiamme incontrollate



PISA — Coldiretti lancia un allarme per le grigliate ferragostane sui monti pisani. Il tradizionale momento del pic-nic tra amici rischia di diventare, senza le dovute precauzioni, potenzialmente pericoloso per i boschi a causa del caldo record che sta investendo in questi giorni tutta la Toscana.  Per questo Coldiretti Pisa che ha diffuso, in occasione della settimana più bollente dell’anno e in vista del Ferragosto, un vero e proprio vademecum per evitare la diffusione di fiamme incontrollate e scongiurare il pericolo di incendi.

"Il bollettino degli incendi boschivi in Toscana - hanno ricordato dall'associazione - ha già fatto registrare 91 incendi, 3 al giorno, che hanno percorso complessivamente una superficie di circa 60 ettari. Ogni incendio costa mediamente alla comunità, secondo uno studio dell’Università di Firenze per la Regione Toscana, 4.500 euro per ettaro di superficie. Sullo sfondo c’è la ferita, visibile ad occhio nudo, del Monte Serra. Il rogo del 24 Settembre 2018 bruciò 1300 ettari". 

“Il mese di Agosto è iniziato nel peggiore dei modi con 24 episodi in pochi giorni. – segnala Fabrizio Filippi, presidente Coldiretti Pisa nonché presidente Coldiretti Toscana – Il nostro territorio, ricco di boschi e pinete, corre un grosso rischio senza adeguati comportamenti da parte dei cittadini. Evitiamo rischi inutili. Fate molta attenzione e rispettate le regole”.

La prima regola da seguire nel bosco è quella di evitare di accendere fuochi non solo nelle zone boscate, ma anche in quelle coltivate o nelle vicinanze di esse, mentre nelle aree attrezzate, dove è consentito, occorre controllare costantemente la fiamma e verificare prima di andare via non solo che il fuoco sia spento, ma anche che le braci siano completamente fredde. 

Soprattutto nelle campagne, Coldiretti ricorda che è importante non gettare mai mozziconi o fiammiferi accesi dall’automobile e nel momento in cui si è scelto il posto dove fermarsi verificare che la marmitta della vettura non sia a contatto con erba secca che potrebbe incendiarsi. Inoltre, è bene non abbandonare mai rifiuti o immondizie nelle zone boscate o in loro prossimità e in particolare, evitare la dispersione nell’ambiente di contenitori sotto pressione (bombolette di gas, deodoranti, vernici, ecc.) che con le elevate temperature potrebbero esplodere o incendiarsi facilmente. 

Nel caso in cui venga avvistato un incendio, Codiretti consiglia di non prendere iniziative autonome, di mantenersi sempre a favore di vento evitando di farsi accerchiare dalle fiamme e di informare tempestivamente le autorità responsabili. "Dal momento che un elevato numero degli incendi è opera di piromani o di criminali interessati alla distruzione dei boschi - hanno concluso dall'associazione -, occorre collaborare con la Forestale e con i corpi di Pubblica sicurezza per fermare comportamenti sospetti o dolosi favoriti dallo stato di abbandono dei boschi nazionali".

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
I dati aggiornati fotografano le ultime ventiquattro ore sul fronte epidemico. Il punto sui ricoveri nelle aree Covid di Cisanello e Santa Chiara
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nicola Belcari

QUI Condoglianze

Qui Condoglianze - Elenco necrologi

Sergio Cenci

Lunedì 29 Novembre 2021
Onoranze funebri
BIASCI Lorenzana Collesalvetti Casciana Terme
Onoranze Funebri


Ultimi articoli Vedi tutti

Sport

Attualità

CORONAVIRUS

Attualità