Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 11:15 METEO:PISA11°18°  QuiNews.net
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
lunedì 25 ottobre 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Maltempo in Sicilia: auto travolte dal fango a Scordia, si cercano dispersi

Attualità sabato 15 febbraio 2020 ore 14:02

Scavi archeologici della Normale ad Agrigento

Il Tempio D ad Agrigento

Il Parco archeologico della Valle dei Templi ha scelto l'università d'eccellenza pisana per condurre nuovi scavi al sito denominato "Tempio D"



PISA — Il Parco Archeologico e Paesaggistico della Valle dei Templi di Agrigento ha scelto la Scuola Normale come istituto scientifico per effettuare scavi a un importantissimo sito, il Tempio D, che si affaccia sul limite orientale dello sperone meridionale della Collina dei Templi, in passato attribuito erroneamente a Hera Lacinia (Giunone).

Saranno avviate, sotto la direzione scientifica del prof. Gianfranco Adornato della Scuola Normale Superiore e in condivisione con l’Unità Operativa archeologica del Parco Archeologico e Paesaggistico della Valle dei Templi di Agrigento, indagini sistematiche e rilievi a ridosso del Tempio e nell’area sacra, a partire del mese di giugno.

Frutto di una convenzione appena stipulata, gli scavi prevedono percorsi formativi destinati agli allievi del corso ordinario e del perfezionamento della Scuola Normale e possono prevedere la partecipazione anche di specialisti e studenti di altri Atenei.

“È davvero un privilegio, oltre che una grande responsabilità – ha commentato Adornato -, poter studiare uno dei capolavori dell’architettura greca classica, il tempio D, e il suo santuario nella loro complessità. Non si hanno tracce, in 2500 anni di storia, di indagini sistematiche di scavo e rilievo su quell’area. Per originalità e rigore, i templi akragantini hanno da sempre attirato l’attenzione di autori antichi, come Diodoro Siculo e Polibio, e moderni, come Winckelmann; studiosi, intellettuali, artisti e viaggiatori hanno fatto qui tappa nel corso dei secoli, da Ibn Hawqal a Idrisi, da Cluverio a D’Orville, a Goethe fino a Burckhardt e Berenson, per citarne alcuni. Sono certo che lo scavo-scuola della Normale nel sito Unesco dell’antica Akragas rappresenterà un’occasione speciale per la formazione e la crescita dei nostri allievi, non solo archeologi”.

“Attraverso la convenzione con la Scuola Normale il Parco continua la sua politica culturale di apertura nei confronti di Istituzioni che arricchiscono con la loro presenza il livello e la qualità della ricerca nella Valle – ha fatto sapere il direttore, l'architetto Roberto Sciarratta -. Sono davvero contento di avviare questa nuova avventura in condivisione con la Scuola Normale, uno tra gli Enti di ricerca più prestigiosi del nostro Paese”.

Del gruppo di lavoro faranno parte l’architetto Carmelo Bennardo e la dottoressa Maria Concetta Parello, del Parco Archeologico e Paesaggistico della Valle dei Templi.

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Previsto un momento pubblico di raccoglimento e ricordo, per salutare la dottoressa e assessora comunale scomparsa a 49 anni
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Alfredo De Girolamo e Enrico Catassi

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Sport