Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 20:30 METEO:PISA13°  QuiNews.net
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
giovedì 02 dicembre 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Il portuale di Trieste no vax che protestava contro il Green pass, ora è intubato: «Ho i polmoni distrutti, sono pentito»

Lavoro sabato 02 ottobre 2021 ore 11:00

Teatro Verdi, i lavoratori bocciano il programma

"Le scelte artistiche fatte, apprezzabili per la volontà di dimostrare il ritorno a pieno ritmo, hanno intrapreso strade poco condivisibili"



PISA — L'assemblea dei lavoratori della Fondazione Teatro Verdi di Pisa ha accolto con delusione e forti perplessità il programma della nuova stagione teatrale annunciato dalla direzione artistica. "Dopo il lungo periodo di chiusura dei teatri - hanno osservato dall'assemblea con una nota diffusa dalla Cgil -, in cui i lavoratori dello spettacolo sono stati tra i primi a soffrire dell’interruzione di tutte le attività, finalmente, con la ripartenza tanto attesa, i lavoratori del Teatro di Pisa speravano che le loro professionalità venissero nuovamente valorizzate, visto i lunghi mesi di inattività, interrotta soltanto brevemente dai due spettacoli del mese di maggio in teatro e dalle iniziative estive del comune di Pisa".

"Purtroppo le scelte artistiche fatte, apprezzabili per la volontà di dimostrare il ritorno a pieno ritmo della programmazione teatrale, hanno intrapreso strade poco condivisibili - hanno osservato -. Infatti l’idea di produrre tre titoli in successione nella Stagione lirica in un solo mese a Settembre, non solo ha mortificato quelle professionalità, ma non ha tenuto conto della tempistica necessaria alla realizzazione di produzioni qualitativamente degne di questo nome, perché, come si legge in una delle critiche alle recenti produzioni il gioco a ribasso non è mai una carta vincente”.

Per questo motivo i lavoratori del Teatro di Pisa, riunitisi in assemblea il 28 Settembre alla presenza del segretario provinciale Slc-Cgil Massimo Basilei, chiedono "che nella programmazione futura ci si avvalga a pieno delle loro professionalità, dimostrate nel concreto, sia in sede, che nelle numerose trasferte che anche nel recente passato hanno portato le produzioni del Teatro di Pisa in altri teatri, nazionali ed esteri. Giova infatti ricordare che anche le coproduzioni sono uno strumento per abbattere i costi di produzione".

"A tal fine - concludono le maestranze del Teatro Verdi - i lavoratori chiedono con forza alle Direzioni Artistiche che nel proseguimento della programmazione vengano rispettati criteri, modalità e tempistiche necessarie alla realizzazione delle produzioni programmate e/o ospitate. L’assemblea non condivide nella maniera più assoluta quanto affermato dal Maestro Stinchelli con dichiarazioni e interviste sulla stampa e sui social (e con tutta probabilità condivise da CdA e Amministrazione Comunale) quando sostiene che “il Teatro di Pisa intende diventare un teatro pilota, quindi un modello, dimostrando come si può produrre a costi ridotti, aumentando la produzione e diminuendo il numero di prove, ottimizzando il pochissimo tempo a disposizione per ogni produzione e facendo tour de force pazzeschi per tecnici, cantanti, strumentisti” dimenticando oltretutto che esistono norme di legge e contratti per la tutela e i diritti dei lavoratori, nonché parametri precisi da rispettare per l’ottenimento delle sovvenzioni del Ministero della Cultura. Adesso è il momento di investire in cultura e non tagliare, naturalmente evitando gli sprechi e ottimizzando le risorse, economiche e umane".


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Il tracciamento dei contagi aggiornato alle ultime ventiquattro ore e il punto sui ricoveri nelle aree Covid degli ospedali pisani
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nicola Belcari

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Politica

Politica