Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 18:56 METEO:PISA12°  QuiNews.net
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
martedì 18 gennaio 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Letta: «Sassoli presidente? Ne parlai con lui: registrai il suo sorriso e una frase che tengo nel cuore»

Politica sabato 05 dicembre 2020 ore 17:00

Mozione contro nuova pista Peretola, è polemica

Mozione in Consiglio, maggioranza e opposizione criticano l'Ad di Toscana Aeroporti Naldi che ha annunciato di voler chiudere rapporti col Comune



PISA — "Il Consiglio Comunale è sovrano nelle sue decisioni, non credevamo di doverlo esplicitare ma dopo l’ultima seduta con l’Ad di Toscana Aeroporti occorre ribadirlo". 

Lo dicono i capigruppo di maggioranza del Consiglio comunale di Pisa ( Buscemi per Forza Italia, Nerini per Fratelli d'Italia e Cognetti per la Lega ) dopo che il consiglio comunale di Pisa ha votato all'unanimità una mozione del gruppo di opposizione "Diritti in Comune" che impegna il sindaco Michele Conti a sostenere nelle sedi opportune la "assoluta contrarietà alla realizzazione di una nuova pista a Peretola in quanto grande opera non solo inutile ma anche dannosa per i territori e le loro comunità".

Tra i voti a sostegno della mozione anche quello del primo cittadino, chiamato ora a "Promuovere un incontro urgente con i sindaci della Piana fiorentina, per coordinare con loro azioni comuni nei confronti della Regione Toscana contro l'avvio della variante al Pit-Ptr per una nuova pista a Firenze e di intervenire presso Giunta e Consiglio regionale per chiedere il non avvio dell'iter per la variante stessa".

Una posizione che non è piaciuta all'Ad di Toscana Aeroporti Naldi, che, parlando all'emittente televisiva pisana 50Canale ha addirittura annunciato di volere chiudere i rapporti istituzionali col Comune di Pisa.

"Commette un grave errore l'ad Naldi se liquida cosi il voto che il Consiglio Comunale ha espresso quasi all'unanimità in merito all'aeroporto", dicono i capigruppo di maggioranza.

"Noi abbiamo compattamente difeso gli interessi del Galilei e di Pisa, ben consapevoli che questi si inseriscono in un sistema più ampio che coinvolge i livelli regionali e nazionali.

Ricordiamo dunque a Naldi che il Consiglio Comunale è il più alto consesso cittadino e quando esprime una posizione lo fa in nome dell'intera intera città e nessuno, nemmeno Toscana Aeroporti, può per permettersi di non ascoltarne le istanze. 

Anche noi, come Naldi, siamo preoccupati delle ripercussioni negative sulla tenuta dei livelli occupazionali della società e del suo indotto, volano fondamentale dell’economia di Pisa e di tutto il territorio.

Ci auguriamo che il Governo intervenga con misure efficaci di sostegno al sistema aeroportuale e che la società che gestisce il Galilei di Pisa possa finalmente essere messa in condizione di riprendere con gli investimenti promessi."

"L'annuncio da parte dell'ad di Toscana Aeroporti, Roberto Naldi, di rompere i rapporti con il Comune di Pisa è un atto inaccettabile, una ritorsione che deve essere respinta da tutte le forze politiche e dalle istituzioni", dice Ciccio Auletta di Diretti in Comune.

"Non è pensabile che un soggetto privato ponga veti sulle decisioni e prese di posizione che liberamente e democraticamente una assemblea elettiva assume. Non è tollerabile che una società privata provi a delegittimare un Comune, ma più in generale qualsiasi soggetto pubblico, nel momento in cui assume, per di più all’unanimità, una legittima posizione su un iter urbanistico, pur se contrastante con gli interessi privati della società. Tanto più poco dopo aver ottenuto 10 milioni di euro di finanziamenti dalle istituzioni, considerate evidentemente dall'azienda soltanto elargitrici di denaro pubblico".

"Le parole di Naldi sono inaudite ed offensive. La città di Pisa non le considera accettabili nei modi e nei contenuti. Lo dico da cittadina, da Consigliera comunale, da relatrice del documento presentato all'unanimità da tutte le forze politiche cittadine. Lo dico anche da donna di sinistra e di partito. Naldi ha il dovere di confrontarsi con la città che ospita attività importanti del suo gruppo. E anche il dovere di confrontarsi col Comune in quanto socio. Un socio che ha il dovere di salvaguardare gli interessi del territorio e che lo farà senza defezioni, rispondendone alla Città. Fra questi ci sono la garanzia dei livelli occupazionali per il comparto e la realizzazione degli investimenti programmati da cinque anni", dice la consigliera Pd Olivia Picchi assieme al collega Vladimiro Basta.

Faccio appello al Governatore Giani affinché blocchi immediatamente il finanziamento destinato a Toscana Aeroporti se l’ingegner Roberto Naldi non chiederà scusa al Comune di Pisa!”. Così Diego Petrucci, consigliere regionale di Fratelli d’Italia, dopo aver letto le dichiarazioni di Naldi con le quali dichiarava di volere sospendere i rapporti istituzionali con il Comune di Pisa a seguito dell’approvazione di una mozione da parte del consiglio comunale pisano. “Non mi interessa neppure sapere cosa c’è scritto in quella mozione (che pur condivido in pieno) l’atteggiamento di Naldi è gravissimo a prescindere".


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Le positività tracciate nelle ultime 24 ore fanno salire a 67830 quelle accertate in provincia da inizio epidemia. Altri 3 decessi
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Carmen Talarico

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità