QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PISA
Oggi 11°23° 
Domani 16° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
giovedì 25 aprile 2019

Attualità mercoledì 30 luglio 2014 ore 16:04

Sat ha un nuovo presidente. Astenuto il Comune

Angius era stato proposto dal privato. Giani confermata Ad. Pieroni: "Ma Peretola sia a 2mila metri"



PISA — Senza il voto dei soci pubblici (che si sono solo astenuti), Comune compreso, Paolo Angius è il nuovo presidente dell’aeroporto Galilei di Pisa.

Il candidato è quello sostenuto dalla Corporacion America, che ora detiene più del 53 per cento del capitale sociale di Sat. Un successo per il socio privato, che ancor prima di superare la soglia del 50 per cento della proprietà, aveva chiesto un nuovo Cda. 

Questa mattina alle 11 si è riunita l'assemblea degli azionisti e, nonostante la breve sospensione, Sat ha il suo nuovo Cda. Nel quale resta Gina Giani, confermata amministratore delegato ed entrano, tra gli altri,  Martin Francisco Antranik Eurnekian Bonnarens, Roberto Naldi, Stefano Bottai, Ana Cristina Schirinian, Vasco Galgani, Cosimo Bracci Torsi, Pierfrancesco Pacini, Francesco Barachini e Angela Nobile.

Gli ultimi quattro consiglieri sono stati eletti dalla lista presentata dagli azionisti Comune di Pisa, Provincia di Pisa, Cciaa di Pisa e Fondazione Pisa titolari rispettivamente dell’8,45%, del 9,27%, del 7,87% e dell’8,62% del capitale sociale di Sat.

Tutti gli amministratori hanno dichiarato di non essere in possesso di azioni Sat. L’Assemblea è stata informata del fatto che i consiglieri Roberto Naldi, Martin Francisco Antranik Eurnekian Bonnarens e Ana Cristina Schirinian rivestono la carica di membri del Consiglio di amministrazione di AdF Spa.

Il verbale dell’assemblea sarà messo a disposizione del pubblico sul sito Internet della società www.pisa-airport.com.

“Saremo attenti rispetto alla realizzazione dei programmi, così come degli interventi utili al territorio e saremo esigenti con Corporation America Italia perché predisponga e presenti quanto prima un piano industriale del sistema aeroportuale toscano integrato”. Lo ha detto Andrea Pieroni, presidente della Provincia di Pisa intervenendo all’assemblea dei soci Sat.
Pieroni ha sottolineato come “l’approvazione del Pit disegni un perimetro che vede tutti concordi nel confermare le specifiche vocazioni dei due aeroporti toscani, al fine di evitare una dannosa concorrenza tra i due scali” e ha auspicato “che il presidente della Regione Toscana Enrico Rossi manifesti la medesima fermezza dimostrata nella cessione di una parte significativa delle azioni Sat, anche nella tenuta di un punto di equilibrio qual è la pista a 2mila metri dello scalo fiorentino”.

“Il nostro compito ora è quello di salvaguardare e garantire i programmi e gli investimenti di Sat perché questi sono funzionali alla realizzazione del sistema aeroportuale integrato – ha aggiunto Pieroni –. Il successo dell’integrazione auspicata è sulle spalle di Pisa poiché gli obiettivi tracciati degli 11 milioni di passeggeri passano attraverso la capacità di Pisa di raggiungere i 7 milioni, in quanto Firenze non potrà mai andare oltre i 4 milioni di passeggeri”.

Pieroni ha infine lanciato un appello a Regione e socio privato: “Se sistema integrato deve essere, allora chiediamo che si guardi a quelle opere che lo rendano effettivamente tale: una su tutte il potenziamento della linea ferroviaria Pisa-Firenze. Chiediamo un impegno da parte della Regione e una condivisione da parte del Corporation America Italia della strategicità dei miglioramenti dei collegamenti tra i due scali toscana, poiché siamo convinti che sia un tassello imprescindibile per raggiungere i benefici auspicati dall’integrazione dei nostri aeroporti”.



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Cronaca

Attualità

Cronaca