Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 19:47 METEO:PISA19°27°  QuiNews.net
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
giovedì 24 giugno 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Ddl Zan-Vaticano, Draghi: «Questo è uno Stato laico, non uno Stato confessionale»

Politica lunedì 21 ottobre 2019 ore 15:05

Un nuovo quartiere nell'area del Santa Chiara

Firmati i contratti per nuovo ospedale e valorizzazione area Santa Chiara. Ad annunciarlo la consigliera regionale Pd Nardini



PISA — Venerdì 18 sono stati firmati i primi due contratti necessari al raggiungimento di due obiettivi attesi da tempo: la valorizzazione dell'area attualmente occupata dai padiglioni del Santa Chiara e l'avvio del cantiere per il nuovo ospedale a Cisanello. Si tratta del contratto di compravendita del complesso monumentale del Santa Chiara e di quello delle opere propedeutiche all’avvio del cantiere di Cisanello. Di fatto è stato appaltato l’ospedale, una notizia che, dopo un lungo percorso e il rallentamento dovuto ai ricorsi, la città e la Provincia aspettavano da tempo. 

Spiega la Consigliera Regionale Alessandra Nardini (PD), che ha dato l'annuncio: "La gara di appalto prevedeva che chi si fosse fatto carico della costruzione del nuovo ospedale avrebbe dovuto acquistare prima il Santa Chiara, il cui attuale valore è di 122 milioni e 500 mila euro. A questo scopo le ditte Inso, Consorzio Integra e Gemmo hanno costruito un raggruppamento temporaneo di impresa e si sono aggiudicate l’appalto. I lavori del cantiere per il nuovo ospedale inizieranno tra circa trenta giorni. Sono previsti sei mesi per le opere propedeutiche e tre anni e mezzo per il completamento della costruzione, il cui valore complessivo è di circa 250 milioni di euro. Ai vincitori dell’appalto vanno anche nove anni di gestione, manutenzione, produzione e vendita di energia per il nuovo ospedale, per altri 220 milioni. Dopo il completamento di Cisanello, previsto tra quattro anni, si procederà ai rogiti sui quattro lotti in cui è stato diviso lo storico ospedale nel cuore della città e al trasloco di tutti i reparti ancora presenti tra le sue mura. Nella bellissima area alle porte di Piazza dei Miracoli sorgerà dunque un vero e proprio nuovo quartiere del centro con abitazioni, negozi, uffici pubblici e privati e strutture ricettive".

Dichiara ancora Nardini: “Le firme di venerdì permettono il recupero e la valorizzazione di un’area bellissima e in posizione strategica come quella dello storico nosocomio pisano, e faranno sì che il complesso di Cisanello sia ancora più moderno, attrezzato e all’avanguardia, rappresentando un’eccellenza a livello europeo e un ospedale di primo ordine ben al di là dei confini di Pisa e della Toscana”.
Sottolinea infine la Consigliera del PD: “Si tratta, in questo momento, dell’appalto più grosso in Italia per volume e complessità e voglio sottolineare come sia interamente coperto da fondi pubblici tra Azienda Ospedaliera, Regione e Stato. Da parte della Regione si tratta di un obiettivo da sempre considerato come irrinunciabile e sul quale sono state investite ingenti risorse. L’Ente regionale, infatti, ha sempre creduto moltissimo nella qualità e strategicità della sanità pisana, nell’altissimo livello professionale di tutto il personale che vi lavora e nel rafforzare il ruolo che Cisanello si è conquistato in questi anni. Pisa avrà finalmente l’ospedale che merita, diventando sempre di più un polo di riferimento oltre i confini regionali e nazionali”.

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
C'è tempo fino al 30 giugno per presentare le domande alla selezione. Si tratta di assunzioni a tempo determinato, di categoria C
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Salvatore Calleri

QUI Condoglianze

Qui Condoglianze - Elenco necrologi

Enzo Dini

Domenica 20 Giugno 2021
Onoranze funebri
BIASCI Lorenzana Collesalvetti Casciana Terme
Onoranze Funebri


Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Attualità

Lavoro