Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 17:45 METEO:PISA11°19°  QuiNews.net
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
mercoledì 27 ottobre 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Il centro di Catania scomparso sotto la forza dell'acqua

Attualità martedì 13 dicembre 2016 ore 11:55

Vincono i commercianti, via le bancarelle

Gli stand del tradizionale mercato artigianale non stazioneranno in via Oberdan nei giorni clou dello shopping natalizio



PISA — Il mercato natalizio dell'artigianato, organizzato dall'associazione Mestierando, tradizionalmente prende posto in via Ulisse Dini, ma quest'anno gli ambulanti hanno chiesto al Comune di cambiare location proponendo via Oberdan (borgo largo) e scatenando la protesta dei commercianti della zona.

Risultato: il mercato dell'artigianato si svolgerà dal 19 al 23 dicembre, ma in altre aree. La decisione è stata presa in seguito a un incontro tra Confesercenti e l’assessore Andrea Ferrante. I banchi saranno quindi collocati in via San Francesco, in  piazza XX Settembre e in piazza Garibaldi, lasciando libera via Oberdan nei giorni clou dello shopping natalizio.

A dare l’annuncio è Simone Romoli, responsabile area pisana di Confesercenti: "Gli ambulanti hanno strutture che creano problemi per l’accesso ai negozi. Abbiamo quindi immediatamente contattato l’assessore ponendo il problema”.

Quindi la decisione, accettata anche dai partecipanti al mercatino, di distribuire i banchi in tre zone altrettanto importanti. 

Una alternativa secondo noi valida" commenta Romoli e presa in seguito al parere favorevole dei commercianti di via San Francesco, interpellati uno per uno. "Abbiamo proposto di suddividere il mercatino in due zone principali -aggiunge Romoli-  piazza Garibaldi e appunto via San Francesco, e solo quattro in piazza XX Settembre. Una eventuale buona riuscita dell'iniziativa ci consentirebbe anche in seguito, di affrontare e risolvere il problema di via Ulisse Dini, non più disponibile per tali iniziative. Una dimostrazione di come si possono risolvere i problemi con il dialogo e non solo con le proteste spesso fini a se stesse”.

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Il Coordinamento dei comitati cittadini lamenta scarsi controlli notturni e il dilagare in centro della mala movida. "Si rischia lo spopolamento"
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Alfredo De Girolamo e Enrico Catassi

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

CORONAVIRUS

Attualità

Cronaca

Attualità