Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 19:40 METEO:PISA12°  QuiNews.net
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
martedì 18 gennaio 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Quando Metsola non strinse la mano a Muscat

Attualità giovedì 02 aprile 2015 ore 07:20

Precari della scuola in piazza contro la riforma

Alla manifestazione regionale hanno preso parte oltre 300 persone e alcune sigle sindacali. I punti di frizione e le richieste al governo



PISA — A distanza di un mese dal presidio tenuto il 27 febbraio sotto la Torre di Pisa, i precari della scuola della Toscana sono tornati a far sentire la loro voce di protesta.

Oltre 300 persone, provenienti da tutta la regione, in piazza XX settembre.

Con loro anche alcuni dei sindacati della scuola (Flc-Cgil, Cobas, Gilda, Anief) che hanno aderito al presidio, appoggiando le ragioni della protesta e ai quali è stato chiesto, durante l’assemblea pubblica che si è tenuta durante il presidio, di “impegnarsi concretamente per portare avanti lotte efficaci, e di arrivare in tempi brevi all'indizione di uno sciopero unitario della scuola capace di bloccare la Buona Scuola di Renzi”.

“Non sono queste le riforme che servono al mondo dell'istruzione, in grande difficoltà dopo anni di tagli di fondi e personale. Il progetto di scuola-azienda, autoritaria e senza risorse pubbliche proposto dal Governo, ponendosi in continuità con le riforme precedenti, non risolverà, ma anzi aggraverà la situazione – si sottolinea in una nota sottoscritta da Assemblea Precari della Scuola 18 Febbraio, Officina-Unione degli Studenti Pisa, Sinistra Per… - E noi siamo scesi in piazza tutti uniti, perché abbiamo un'idea totalmente alternativa a quella proposta. Chiediamo un'istruzione pubblica di qualità: massicci finanziamenti per la scuola pubblica (e non per quella privata), per laboratori, didattica, ammodernamento e messa in sicurezza dell'edilizia scolastica, l'allargamento dell'organico (insegnanti e Ata) per garantire riduzione degli alunni per classe, sostegno alla disabilità e tempo pieno”.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Le positività tracciate nelle ultime 24 ore fanno salire a 67830 quelle accertate in provincia da inizio epidemia. Altri 3 decessi
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nicola Belcari

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Politica

Attualità

Cronaca