comscore
QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PISA
Oggi 14°23° 
Domani 11°18° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
venerdì 29 maggio 2020
corriere tv
Coronavirus, Crisanti: «L'app Immuni ci farà buttare una montagna di soldi»

Lavoro venerdì 31 agosto 2018 ore 09:51

Prosegue la lotta dei lavoratori del Molino Rossi

La cena di solidarietà in piazza Caduti di Romagna

Da oggi presidio pacifico davanti ai cancelli. Alla manifestazione di solidarietà istituzioni locali e regionali a fianco di lavoratori e sindacati.



SAN GIULIANO TERME — La cena in sostegno dei 33 dipendenti della storica azienda di Ripafratta ha registrato il tutto esaurito ed il ricavato sarà interamente devoluto ai lavoratori. Alla manifestazione organizzata dall’ “Altra Sangiuliano” in collaborazione con Il Circolino di Molina di Quosa hanno partecipato molti rappresentanti delle istituzioni locali e regionali, sindacati e lavoratori.

Il sindaco di San Giuliano Terme, Sergio Di Maio, che ha evidenziato la preoccupazione dell’amministrazione per le sorti di quella che era la più grande realtà del territorio dopo la chiusura della cartiera di Rigoli nel 2008 che quest’anno avrebbe celebrato i 120 anni dalla fondazione. Il primo cittadino ha anche sottolineato come la giunta comunale si fosse impegnata sin dall’inizio del suo mandato per sostenere l’azienda nelle sue necessità burocratiche e amministrative, rimanendo pertanto stupito e amareggiato dall'improvviso annuncio dell'imminente chiusura. 

Natascia Merola della Camera del Lavoro CGIL Pisa, ha poi denunciato l’atteggiamento poco collaborativo dei vertici aziendali nei confronti dei rappresentanti sindacali e le preoccupazioni dei lavoratori, alcuni dei quali nel frattempo hanno lasciato l’azienda ricollocandosi presso altre ditte. In particolare, la sindacalista ha deplorato il ritardo con cui l'azienda ha presentato la relazione richiesta, avvenuta pochi giorni fa a fronte di una richiesta risalente a quasi un mese fa. 

Il vicesindaco Franco Marchetti, che ha partecipato a uno dei due incontri tenutisi in Regione il 3 agosto con il consigliere per il lavoro del Presidente Rossi, Gianfranco Simoncini, ha sottolineato poi la necessità di trovare rapidamente una soluzione per non rendere definitiva la perdita del circuito di commesse su cui si è sempre sostenuta l’attivita dello storico mulino. Presenti alla manifestazione anche i consiglieri regionali Irene Galletti (M5S) e Antonio Mazzeo (PD), firmatari di due distinte mozioni in sostegno ai lavoratori presentate in Regione Toscana, e Paolo Sarti (Si Toscana a Sinistra).

Durante la serata, molte anche le testimonianze dei lavoratori presenti, molti dei quali avevano intuito la crisi in atto ormai da un anno e da oggi, il rappresentante sindacale CGIL ha annunciato un presidio pacifico davanti ai cancelli del Molino.



Tag
 
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità