Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 08:55 METEO:PISA10°  QuiNews.net
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
sabato 22 gennaio 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Russia invia caccia in Bielorussia (che confina con l'Ucraina) per esercitazioni congiunte

Politica venerdì 14 novembre 2014 ore 07:15

Sanzioni commerciali, parlano Petrucci e Nerini

"Viene sanzionato il più piccolo errore, ma ci sono persone che delinquono davanti agli occhi di tutti". Chiesto un sopralluogo in viale Gramsci



PISA — Noi adesso Pisa si schiera contro le multe emesse nei giorni scorsi nei confronti di alcuni commercianti di viale Gramsci: "La questione delle sanzioni alle attività commerciali della zona della stazione è la rappresentazione più reale di quello che è l’Italia -dice il capogruppo in consiglio comunale per Noi adesso Pisa Diego Petrucci-. Da una parte c'è chi rispetta le regole e quando commette il più piccolo errore viene sanzionato con intransigenza e dall’altra chi delinque impunemente davanti agli occhi di tutti senza timore".

Intanto il consigliere Maurizio Nerini, membro della commissione commercio del Comune, ha chiesto che la commissione stessa faccia un sopralluogo in viale Gramsci: "E' necessario valutare le condizioni di degrado di quella zona, nelle quali gli esercenti sono costretti ad operare".


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Ore di apprensione e ricerche per la scomparsa di un dipendente pubblico che non ha fatto ritorno a casa. In campo anche le unità cinofile
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Federica Giusti

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Cronaca

Cultura

Cronaca