Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 17:00 METEO:PISA12°  QuiNews.net
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
lunedì 29 novembre 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
La lezione di Burioni: «Variante Omicron? Dobbiamo da un lato stare attenti e dall'altra vaccinarci»

Attualità mercoledì 11 novembre 2020 ore 11:03

Covid, riparte la distribuzione di mascherine

Vecchiano si prepara alle restrizioni della zona arancione: spesa, farmaci e libri a domicilio. Filo diretto coi soggetti fragili e positivi al Covid



VECCHIANO — Vecchiano si prepara alle restrizioni della zona arancione con il servizio di consegna spesa e farmaci a domicilio per i soggetti fragili e i malati di Covid-19 e la distribuzione delle mascherine della Regione.

"Ci siamo presi qualche giorno di tempo in più, sia per dosare le risorse umane disponibili alla distribuzione e compatibili con le nuove restrizioni, sia per elaborare un sistema che ci consenta una consegna univoca in modo che le mascherine siano distribuite con proporzionalità a ciascun nucleo familiare del territorio" afferma il sindaco Massimiliano Angori.

Il Comune riattiva anche il servizio prestito della biblioteca comunale, che consentirà di beneficiare dei libri della biblioteca anche in questo periodo.

L'ente ha fatto il punto della situazione sull'emergenza Covid con l'azienda sanitaria. "Dalla Asl  - scrive il sindaco- mi hanno spiegato che l'affanno sui tamponi è una criticità nazionale e regionale. La Asl stessa tramite apposita cabina di regia sta indagando le possibili soluzioni e azioni di miglioramento per le criticità che stanno vivendo i laboratori nel processare la quantità di tamponi che vengono effettuati. Negli ultimi giorni infatti è stata attivata la centrale di tracciamento che è in funzione presso Carrara Fiere con il compito di effettuare giornalmente il tracciamento dei nuovi positivi per tutte le zone della ASL Toscana Nord Ovest”.

Da parte sua, inoltre, la Società della Salute si è organizzata per supportare tutte le situazioni di fragilità delle persone con positività da Covid 19 con azioni di sostegno anche telefonico e supporto ai bisogni socio assistenziali di prima necessità, e ha posto in essere tutte le misure necessarie per supportare i servizi già esistenti (ad esempio nel caso di chiusura dei centri Diurni Anziani sono state potenziate le attività verso il domicilio). 

“Mi preme sottolineare - prosegue Angori- che al Comune di Vecchiano è attivo, su appuntamento, un centro di ascolto antiviolenza coordinato dalla Casa della Donna. Coloro che lo necessitano possono chiamare 24h/24 il telefono dell'associazione (050 561628, ndr) e un'operatrice andrà ad incontrare le vittime di violenza a Vecchiano o nella sede ritenuta più idonea. Il Centro assicura la piena tutela delle donne, in particolare: il rispetto della privacy, la garanzia di anonimato e riservatezza, l’avvio di azioni che riguardano la donna solo dopo il suo consenso, la negoziazione del percorso di uscita dalla violenza in un continuo processo di reciprocità tra operatrici e donna".

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
La provincia di Pisa, nelle ultime 24 ore, registra quasi cento nuove positività al coronavirus. Il dettaglio per Comune di residenza
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nicolò Stella

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

CORONAVIRUS

Attualità

Cronaca