Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 06:50 METEO:PISA10°  QuiNews.net
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
mercoledì 08 dicembre 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Prima della Scala, standing ovation per Mattarella

Cronaca martedì 28 luglio 2020 ore 09:46

Rimossi i pini morti, arrivano nuove piante

Vanno avanti i lavori per il recupero delle pinete colpite dal Matsucoccus alla Bufalina. Rimossi i pini morti, saranno piantate nuove alberature



VECCHIANO — Vanno avanti i progetti dell'Ente Parco per il recupero delle pinete della Bufalina e della Macchia Lucchese. In queste zone si trovavano i pini marittimi piantati negli anni '70 e ’80 che negli ultimi anni sono stati colpiti dal Matsucoccus, la cocciniglia che ha purtroppo attaccato tante pinete italiane. 

Alla Bufalina, in un'area di 12 ettari, sono state rimosse le piante seccate dall'insetto, un intervento che già da solo favorisce la crescita delle specie autoctone presenti come sclerofille e pini d'aleppo. Inoltre la ditta forestale aggiudicataria dei lavori, la cooperativa agrituristica Lungomonte Pisano di Calci, rimuoverà le piante di Yucca, specie aliena infestante.

In questo modo il terreno sarà pronto per le dinamiche di ricostituzione naturale dell'ambiente retrodunale a ginepro e successivamente il Parco pianterà 1100 piante di ginepro coccolone autoctono, con la densità di 100 per ettaro tipica dell’area.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Un malore improvviso ha strappato ai suoi cari la donna. Dalla Scuola Mondo l'hanno ricordata come "una persona generosa, creativa e brillante"
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Salvatore Calleri

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Cronaca

CORONAVIRUS

Cronaca