Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 16:18 METEO:PISA11°19°  QuiNews.net
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
martedì 26 ottobre 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Il centro di Catania scomparso sotto la forza dell'acqua

Cronaca venerdì 24 luglio 2015 ore 16:00

Zoppo "miracolato" alla vista dei carabinieri

Alla vista delle pattuglie lascia la stampella ai lati della strada e, magicamente "guarito", assume una normalissima posizione eretta



SAN GIULIANO TERME — Una vecchia abitudine quella di C.V., nato in Romania nell’68 e residente in un campo nomadi a Livorno: impietosire i passanti e le persone in attesa al semaforo, con strazianti cartelli sulle condizioni personali e familiari; in aggiunta, una stampella per sorreggere un fisico devastato da gravissime malformazioni e dei piedi innaturalmente rivolti verso l’interno.

Ma è tutto falso.

Nella giornata di ieri è stato fermato ed identificato nei pressi di un semaforo sulla statale 12 Brennero, nel comune di San Giuliano Terme.

Alla vista delle pattuglie dei Carabinieri, l’uomo ha lasciato la stampella ai lati della strada e, magicamente "guarito", ha assunto una normalissima posizione eretta, avvicinandosi all’auto dei militari per fornire il documento: è stato denunciato per abuso della credulità popolare.

Da un controllo è emerso che il rom era già stato denunciato per lo stesso reato due volte nel 2011, due nel 2013 e una nel 2014.

Il Comando procedente sta valutando le condizioni per proporre il soggetto per il divieto di ritorno nei comuni di San Giuliano e Pisa, essendo lo stesso sprovvisto di attività lavorativa e residente a Livorno.

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
L'uomo è stato bloccato dalla polizia municipale dopo una colluttazione. Poi, durante i controlli, è spuntato fuori lo stupefacente
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Alfredo De Girolamo e Enrico Catassi

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Cronaca

Spettacoli