Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 17:45 METEO:PISA11°19°  QuiNews.net
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
mercoledì 27 ottobre 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Il centro di Catania scomparso sotto la forza dell'acqua

Attualità martedì 03 settembre 2019 ore 16:56

Una scuola estiva dedicata agli insegnanti

Si tratta della quinta edizione dell'iniziativa, promossa dal Museo di Storia Naturale dell'Università di Pisa alla Certosa di Calci



CALCI — Ha preso avvio stamani la V Scuola Estiva per insegnanti organizzata dal Museo di Storia Naturale dell’Università di Pisa. Questo percorso formativo è diventato un appuntamento fisso per gli insegnanti delle scuole dell’infanzia, primarie e secondarie di primo grado che vogliono potenziare le loro competenze nell’organizzare una didattica delle scienze naturali sperimentale e coinvolgente. La Scuola Estiva utilizza le risorse del Museo e dell’Università: esposizioni, collezioni naturalistiche, materiali didattici e personale esperto ed è organizzata in tre giornate dedicate a tre diversi argomenti.

Primitivo a chi?” è il tema della prima giornata dedicata alla preistoria. Introduce Giovanna Radi con una panoramica sull’evoluzione dell’uomo a partire dalle sue origini. Prosegue Lucia Angeli presentando la nuova sala del Museo dedicata ai ritrovamenti nella “Grotta del Leone” (Asciano, Pisa), che rappresentano un importante punto di riferimento per la preistoria toscana. Il pomeriggio è dedicato alle attività pratiche coordinate da Marcella Parisi, durante le quali gli insegnanti realizzano con le tecniche e i materiali della preistoria vari oggetti: pitture, collane, strumenti musicali e vasi.

La seconda giornata si intitola “Le forme dell’aria” ed è dedicata agli uccelli. Introduce Chiara Sorbini rivelandoci che gli uccelli derivano dai dinosauri, come rappresentato nella nuova sala del Museo inaugurata nel mese di luglio. Proseguono Dimitri Giunchi, Lorenzo Vanni e Simone Farina, presentando le principali caratteristiche degli uccelli, anche attraverso attività pratiche dedicate alla forma e alla funzione di ali, zampe e becchi.

La terza ed ultima giornata “Agrumi in tutti i sensi” prende spunto dagli agrumi presenti nella Certosa di Calci per introdurre alla biodiversità di questi frutti caratteristiche organolettiche. Dopo la visita ai giardini della Certosa, Angela Zinnai, Guido Flamini, Isabella Taglieri, Roberta Ascrizi e Monica Macaluso propongono agli insegnanti alcuni test sensoriali dedicati al gusto e all’olfatto. Odori e sapori sono lo spunto per il laboratorio di scrittura creativa condotto da Luca Dini.

Ogni giornata si conclude con un momento di confronto e progettazione didattica da parte degli insegnanti. Prima della ripresa pomeridiana dei lavori sono previste tre attività dedicate alla consapevolezza e al benessere che si ricollegano agli argomenti della giornata: yoga (“Il respiro, pratica arcaica di rilassamento” con Annalisa De Liso),  shiatsu (“Volare insieme, conoscersi, collaborare e creare gruppo con il do-in” con Monja Da Riva), e meditazione (“La voce delle piante” con Irene Di Vittorio).

La scuola è stata organizzata da: Elena Bonaccorsi, Silvia Sorbi, Vincenzo Terreni, Angela Dini, Rosa Baviello, Lucia Stelli, Luca Dini, Barbara Simili, Marilina D’Andretta e Alessandra Zannella.

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Il Coordinamento dei comitati cittadini lamenta scarsi controlli notturni e il dilagare in centro della mala movida. "Si rischia lo spopolamento"
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Alfredo De Girolamo e Enrico Catassi

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

CORONAVIRUS

Attualità

Cronaca

Attualità