comscore
Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 08:03 METEO:PISA14°19°  QuiNews.net
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
sabato 24 ottobre 2020
corriere tv
«L'Aria che Tira» non va in onda, l'annuncio di Myrta Merlino: «Sto bene, ho fatto il tampone»

Attualità giovedì 15 ottobre 2020 ore 09:04

Ponte da demolire e ricostruire, chiude la 206

Il ponte della 206 che sarà demolito e ricostruito

Cantiere e interdizione al traffico dal 24 ottobre per 45 giorni. L'interruzione sarà al confine fra i Comuni di Cascina e Collesalvetti



CASCINA — Summit in Provincia per i lavori di manutenzione straordinaria che prevedono la demolizione e totale ricostruzione del ponte al km 37+320 lungo la Srt 206, ponte sul fosso che segna il confine fra i Comuni di Cascina e Collesalvetti. Il cantiere, a cura della Provincia di Pisa, prenderà il via il prossimo 24 ottobre con la chiusura totale della viabilità. 

La Provincia di Pisa ha portato al tavolo di concertazione due ipotesi di intervento: una chiusura totale della circolazione per 45 giorni oppure la possibilità di effettuare un senso unico alternato per un totale di 120 giorni. 

"Ascoltate tutte le posizioni delle associazioni di categoria intervenute (Casartigiani, Confesercenti Toscana nord, Confcommercio Pisa, Coldiretti Pisa, Cna), e del Sindaco di Cascina, Michelangelo Betti - hanno fatto sapere dalla Provincia -, si è arrivati a una positiva soluzione di compromesso approvata da tutti i soggetti intervenuti (con l'eccezione di Confcommercio) consistente nel partire dal prossimo 24 ottobre con una chiusura totale al transito e nel fare, dopo due settimane di lavorazioni, una verifica dello stato dell'opera contemplando anche la possibilità di passare eventualmente ad un senso unico alternato". 

"Abbiamo ascoltato con partecipazione le giuste preoccupazioni di tutte le associazioni di categoria - ha commentato il presidente della Provincia, Massimiliano Angori - circa la tenuta del tessuto economico e produttivo in questo contesto socioeconomico così particolare a causa della pandemia, e abbiamo trovato un giusto punto di equilibrio tra la necessità di intervenire subito e rapidamente per mettere in sicurezza il ponte, dal momento che si tratta di un intervento non più rimandabile a beneficio dell'incolumità degli utenti della strada, e monitorare le difficoltà derivanti dalla chiusura". 

"La scelta della chiusura totale per 45 giorni è una sfida che ci impegna tutti - ha concluso Angori - e ci siamo presi l'impegno di concludere l'opera prima dell'avvio delle feste, quindi entro la prima settimana di dicembre pensiamo - salvo imprevisti - di riuscire a riaprire completamente al traffico". 

Questa soluzione e questo impegno hanno trovato appoggio in tutte le associazioni di categoria e negli enti intervenuti (Comune di Cascina, Comune di Collesalvetti, Ctt nord) mentre la sola Confcommercio avrebbe preferito la soluzione dei 120 giorni di senso unico alternato.

"Il cantiere, inoltre, consentirà il passaggio eccezionale del trasporto pubblico locale in particolari fasce orarie sensibili - ha specificato il consigliere con delega alla Viabilità e Infrastrutture Sergio Di Maio -, per il trasporto scolastico e il pendolarismo lavorativo, consentendo il passaggio di 26 corse giornaliere che quindi non dovranno effettuare percorsi alternativi. La Provincia dunque vuole conciliare con queste modalità operative le varie esigenze della popolazione, partendo dalla priorità relativa alla sempre maggiore sicurezza dell'infrastruttura. E per raggiungere questo obiettivo le lavorazioni saranno effettuate anche nella giornata di domenica",

Riepilogando, la chiusura è prevista a partire da sabato 24 ottobre. Domenica 25 già sarà operativa la ditta incaricata dei lavori, e a partire da lunedì 19 verranno poste tutte le opportune segnalazioni della imminente chiusura. I materiali per la completa ricostruzione del ponte sono già pronti e disponibili - hanno dichiarati i tecnici della Provincia - e questo rassicura sulla possibile rapidità dell'intervento, dopo l'esperienza positiva che ha portato la Provincia a riaprire in anticipo il ponte di Montacchiello, all'incrocio con l'Arnaccio.

Entro la metà di novembre il tavolo di concertazione con le categorie verrà riconvocato per fare il punto sullo stato dei lavori.



Tag
 
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Sport

Cronaca

Attualità