Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 17:30 METEO:PISA10°21°  QuiNews.net
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
mercoledì 27 ottobre 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Bollette in aumento e prezzo del gas alle stelle: le 5 ragioni dietro alla crisi energetica

Politica mercoledì 01 settembre 2021 ore 12:00

"Si attivino i servizi pre, post e doposcuola"

Il gruppo di opposizione 'Valori e impegno civico Dario Rollo' torna a sollecitare l'amministrazione comunale sui servizi alle famiglie



CASCINA — "Assurdo che alla data odierna le famiglie cascinesi non sanno ancora se i servizi di pre, post e doposcuola negli asili, scuole dell’infanzia comunali e scuole primarie cascinesi, per il prossimo anno scolastico, verranno attivati o meno". Così i consiglieri di opposizione Dario Rollo e Lorenzo Peluso del gruppo “Valori e Impegno Civico Dario Rollo”, che sul tema avevano presentato - ad inizio Luglio - una interrogazione.

"Le numerose segnalazioni e denunce ricevute dai cittadini nell’ultimo periodo - hanno ribadito Rollo e Peluso - testimoniano l'estrema importanza di questi servizi per le famiglie che, ad oggi, non avendo avuto ancora risposte certe, non riescono a pianificare ed organizzare le proprie attività familiari. Le linee guida per la riapertura degli istituti scolastici sono note, il protocollo di intesa Ministero/Sindacati per garantire l’avvio dell’anno scolastico nel rispetto delle regole di sicurezza per il contenimento della diffusione di Covid-19 è stato firmato, le disposizioni per il trasporto scolastico e le linee operative che definiscono le attività di pre e post scuola sono state emesse. Non è possibile che alcuni istituti comprensivi e l’ente comunale, ad oggi, non hanno ancora comunicato nulla sull’attivazione o meno dei servizi". 

"Le famiglie che necessitano di tali servizi - ricordano dal gruppo di minoranza - devono organizzarsi per tempo e devono pertanto essere sicure di averli a disposizione per l’imminente inizio dell’anno scolastico. Alcune associazioni e cooperative del territorio stanno offrendo i servizi di doposcuola, come lo scorso anno (e ci sarebbe da chiedersi come mai si riescono ad organizzare presso strutture private ma non nelle scuole pubbliche!), ma i prezzi richiesti sono alquanto elevati. Si parla di circa 2.000 euro per 8 mesi e mezzo per un bambino fino ad arrivare a quasi 3.700 euro per due figli o addirittura quasi 5.000 euro per 3 bambini. Da aggiungere le eventuali spese per il trasporto scolastico che variano in base alle fasce Isee". 

"I dirigenti scolastici e gli amministratori comunali devono intervenire concretamente - concludono Rollo e Peluso - per dare risposte reali alle legittime richieste dei genitori degli alunni. L’attivazione dei servizi, ed in particolare del servizio doposcuola, implica anche l’attivazione del servizio ristorazione da parte dell’ente comunale, per i bambini e bambine che ne usufruiranno, così come il servizio di trasporto scolastico. Tra meno di due settimane le scuole apriranno i cancelli e le famiglie, ad oggi, non sanno come organizzarsi. L’appello che lanciamo è quello di riattivare i servizi in tutte le scuole. Non è pensabile scaricare nuovamente i costi e le enormi difficoltà organizzative, già riscontrate lo scorso anno, sulle famiglie e su qualche operatore scolastico".

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Il Coordinamento dei comitati cittadini lamenta scarsi controlli notturni e il dilagare in centro della mala movida. "Si rischia lo spopolamento"
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nadio Stronchi

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Politica

Attualità

Sport

Lavoro