Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 17:23 METEO:PISA11°19°  QuiNews.net
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
lunedì 25 ottobre 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Emissioni di CO2: l'impatto di internet, cloud e streaming sul riscaldamento globale e come ci ingannano i big del web

Attualità giovedì 01 luglio 2021 ore 11:49

Scapigliato, bando per assegnare i 245mila ulivi

Al via il bando di gara per l’assegnazione gratuita di 245mila ulivi del progetto Scapigliato Alberi. Un apposito atto sancirà l'accordo



ROSIGNANO MARITTIMO — Aperto il bando di gara, pubblicato da Scapigliato Srl nell’ambito del progetto Scapigliato Alberi, per la concessione gratuita di piante di ulivo a cittadini, aziende, cooperative e reti di imprese agricole, proprietari e conduttori di fondi agricoli ubicati nei Comuni di Bibbona, Casale Marittimo, Castagneto Carducci, Castellina Marittima, Cecina, Collesalvetti, Crespina-Lorenzana, Guardistallo, Montescudaio, Orciano Pisano, Riparbella, Rosignano Marittimo e Santa Luce. 

Ogni beneficiario riceverà da un minimo di 50 fino ad un massimo di 5mila piante di cultivar autoctone e certificate (Frantoio, Leccio del Corno, Leccino, Maurino, Moraiolo e Pendolino). Si formeranno così 700 ettari di oliveti inerbiti, a beneficio di agricoltori, cittadini e, non da ultimo, del paesaggio che verrà arricchito e ancor più caratterizzato dagli ulivi. Scapigliato si occuperà dell’acquisto, della consegna delle piante e della verifica dell’avvenuta realizzazione degli impianti promossi attraverso il bando.

I cittadini e le imprese interessati possono scaricare il bando e la domanda di partecipazione dal sito web di Scapigliato. L’invio della documentazione dovrà essere completato entro date diverse a seconda del periodo di piantumazione che si prevede di sfruttare per l’impianto degli ulivi. La graduatoria verrà stilata secondo l’ordine cronologico di presentazione delle domande e sarà pubblicata sul sito internet di Scapigliato. I beneficiari ammessi ad ottenere le piante riceveranno un’apposita comunicazione.

L’accettazione delle piante da parte del beneficiario sarà sancita attraverso un apposito atto d’obbligo tra le parti che, fra le altre cose, definirà il periodo in cui il beneficiario dovrà mantenere a dimora gli ulivi assegnati. I soggetti beneficiari che aderiranno all’iniziativa, inoltre, dovranno collocare a dimora gli ulivi in aree di loro proprietà, possesso o comunque nella loro piena disponibilità, nonché effettuare tutti gli eventuali interventi di manutenzione che si renderanno necessari.

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Previsto un momento pubblico di raccoglimento e ricordo, per salutare la dottoressa e assessora comunale scomparsa a 49 anni
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Alfredo De Girolamo e Enrico Catassi

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Cronaca