Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 22:20 METEO:PISA11°21°  QuiNews.net
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
sabato 08 maggio 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Laura Boldrini racconta la sua malattia: «Ho scoperto per caso il tumore: è stata come un'onda anomala che mi ha travolto»

Cronaca mercoledì 22 ottobre 2014 ore 11:15

​Controlli antidroga alla stazione

Espulsioni e arresti da parte di Questura e Reparto Prevenzione Crimini Toscana. Accertamenti anche in strada e in alcuni esercizi commerciali



PISA — Controlli a tappeto della polizia nel quartiere della stazione per contrastare l’attività di spaccio di droga. All’opera, nella giornata di ieri martedì 21 ottobre, gli agenti della Questura di Pisa e quattro equipaggi del Reparto Prevenzione Crimine Toscana.

Durante le attività di controllo, è stato arrestato un uomo di 29 anni originario della Tunisia ma residente a Cascina che è stato fermato dagli agenti in possesso di due dosi di eroina e denaro contante. Secondo la polizia, tale dose era destinata al traffico illecito di stupefacenti e per questo il 29enne è stato dichiarato in arresto per flagrante detenzione ai fini di spaccio. L’uomo era stato già arrestato il 31 luglio scorso per detenzione di 31 grammi di eroina e nell’occasione aveva anche aggredito un carabiniere. Per questa ragione, era stato sottoposto al provvedimento dell’obbligo di dimora nel comune di Cascina. Nei suoi confronti, il Pm di turno ha convalidato l’arresto disponendo poi l’immediata liberazione e fissando il giudizio immediato per il 16 dicembre prossimo.

Sempre durante l’attività di controllo nel pomeriggio di ieri, un uomo campano di 42 anni residente a Castelfiorentino è stato sorpreso in viale Bonaini nell’atto di iniettarsi stupefacente in una vena del collo. Gli agenti lo hanno inoltre trovato in possesso di 0,3 grammi di eroina e per questo l’uomo è stato segnalato alla Prefettura di Firenze.

La polizia, ha fermato anche un uomo di origini tunisine che gestirebbe il giro di spaccio di droga nella zona del centro città. Malgrado i sospetti, l’uomo non è stato trovato in possesso di droga ma, in seguito ai controlli, è risultato essere in stato di clandestinità e irregolarità. Gli agenti lo hanno quindi accompagnato prima in Questura e poi al centro identificazioni ed espulsioni di Bari, da dove verrà ricondotto nel suo Paese.

Stessa procedura anche per un altro cittadino straniero dell’Albania fermato durante l’attività di controllo della polizia.

Controlli, di natura più amministrativa, sono scattati poi anche per dei mini-market in via Gramsci.

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Una donna, per impedire che la madre si vaccinasse, avrebbe minacciato una giovane dottoressa. Il suo racconto attraverso la Fimmg di Pisa
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Federica Giusti

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

CORONAVIRUS

Cronaca

Cronaca

Attualità