Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 13:00 METEO:PISA21°29°  QuiNews.net
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
martedì 16 luglio 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Metsola ricorda Sassoli e l'Aula applaude: «Ho promesso di rendere onore alla sua eredità»
Metsola ricorda Sassoli e l'Aula applaude: «Ho promesso di rendere onore alla sua eredità»

Attualità domenica 07 luglio 2024 ore 08:45

Cittadella della logistica, "Devastazione ambientale"

L'area dove sorgerà il polo logistico

Il coordinamento No Valdera Avvelenata chiede di fermare il progetto per Lavoria: "Aumento di traffico e ulteriore cementificazione"



CRESPINA-LORENZANA — Dopo la denuncia di Legambiente e Orizzonti Comuni, arriva anche quella di No Valdera Avvelenata, che si scaglia contro il progetto della Cittadella della logistica da realizzare a Lavoria.

"Dopo i pozzi contaminati dal Keu e la cementificazione di ettari di terreno a Perignano per costruire capannoni per la logistica, arriva un altro polo, la Cittadella della logistica, nella zona di Lavoria, che occuperà una superfice di terreno pari a 13 campi di calcio - - i temporali degli scorsi mesi hanno evidenziato come l'intera zona, a fronte di eventi meteorologici simili, diventa un padule pieno d'acqua: impermeabilizzare ulteriormente il terreno potrà solo peggiorare la situazione. Ma non solo: ci sarà anche un fortissimo aumento del traffico di mezzi pesanti".

"Naturalmente, tutto ciò viene fatto senza alcun coinvolgimento dei cittadini e senza nessuna discussione in Consiglio comunale - hanno aggiunto - la narrazione sui nuovi posti di lavoro, come sempre, è truffaldina: sappiamo benissimo che saranno pochissimi, precari e con condizioni di lavoro schiavistiche. In compenso, entreranno nelle casse comunali un po' di soldi dalle opere di urbanizzazione".

L'opposizione di No Valdera Avvelenata, dunque, è categoria. "Pensiamo che non sia giusto permettere a queste multinazionali della logistica di devastare e inquinare ulteriormente il territorio - hanno concluso - non possiamo accettare di peggiorare le condizioni della nostra vita e salute in cambio di alcuni posti di lavoro precari. La devastazione ambientale, l'inquinamento e la cementificazione hanno raggiunto un livello da barbarie".


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Le musiche di Battiato, Battisti, Dalla e Carrà assieme a Sandy Marton e Tracy Spencer saranno i protagonisti di tre date del cartellone di Marenia
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Blue Lama

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Cronaca

Attualità