Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 22:20 METEO:PISA11°21°  QuiNews.net
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
sabato 08 maggio 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Laura Boldrini racconta la sua malattia: «Ho scoperto per caso il tumore: è stata come un'onda anomala che mi ha travolto»

Attualità venerdì 08 agosto 2014 ore 11:47

Cgil Toscana: "Occhio alle truffe sugli anziani"

Incontri e iniziative contro i raggiri presso le sedi territoriali Cgil. Il segretario Calzolari: "Cresce il disagio, c'è chi ha paura a denunciare"



REGIONE — La Cgil Toscana si schiera a tutela degli anziani e lancia delle iniziative soprattutto in questo periodo di ferie estive, a sostegno delle persone sole, vittime di malviventi o persone che approfittano dell'assenza dei figli o delle cittadine deserte per raggirarli

La persona anziana è tra le principali vittime del clima d’insicurezza e di paura acuito dalla crisi che stiamo vivendo. Una crisi economica senza precedenti, e una contestuale regressione sociale e morale. I cittadini più deboli sono sempre più deboli e sempre più soli. Nella società cresce la violenza, individuale e di gruppo, e gli stessi valori fondanti della nostra convivenza democratica sono messi a dura prova. 

"In questa situazione il senso di disagio degli anziani sta crescendo in modo esponenziale. I dati dimostrano che non siamo in presenza di una crescita della microcriminalità ma il mutamento del contesto fa sì che il soggetto più debole percepisca l’esatto contrario. I fatti di cronaca ci dicono però che il fenomeno si acuisce nei mesi estivi. I malviventi hanno capito che, spesso, nel periodo feriale, le persone fragili sono ancora più sole. Le truffe verso gli anziani, operate da gente senza scrupoli con metodi sempre più 'specialistici', diventano ancora più odiose perché l’anziano, più di altri, deve fare i conti con la propria fragilità e spesso con la solitudine. Accade anche che la persona anziana ometta di denunciare la truffa subita per paura del giudizio dei propri congiunti e con l’assillo che il fatto possa mettere in discussione la propria autonomia e ciò non è accettabile”, spiega Bruno Calzolari, segretario regionale Spi-Cgil Toscana.

Lo Spi- Cgil è impegnato in una campagna di sensibilizzazione, con incontri e iniziative nei territori, presso le leghe e le sedi territoriali Spi-Cgil è disponibile il piccolo manuale di autodifesa contro truffe e raggiri “non ci casco” dove gli anziani possono trovare l’aiuto necessario e le indicazioni per difendersi anche da questa minaccia. 

“Occorre anche una maggiore attenzione e controllo del territorio da parte delle forze dell’ordine - continua Calzolari - delle quali riconosciamo l’impegno a fronte della scarsità di risorse mezzi tecnici e personale, e delle Istituzioni locali, anche per verificare l’effettiva operatività del vigile di quartiere e valutare i risultati dei protocolli sottoscritti in molti territori". 

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Una donna, per impedire che la madre si vaccinasse, avrebbe minacciato una giovane dottoressa. Il suo racconto attraverso la Fimmg di Pisa
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Federica Giusti

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

CORONAVIRUS

Cronaca

Cronaca

Attualità