Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 17:45 METEO:PISA11°19°  QuiNews.net
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
martedì 26 ottobre 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Il centro di Catania scomparso sotto la forza dell'acqua

Attualità venerdì 04 dicembre 2020 ore 18:00

Diabetologo pisano vince il premio Alcmeone

Giuseppe Daniele

Si tratta di uno dei massimi riconoscimenti italiani nel settore, assegnato al ricercatore dell'Università di Pisa Giuseppe Daniele, che ha 45 anni



PISA — Nel corso del 28esimo congresso nazionale della Società italiana di Diabetologia in svolgimento in questi giorni, Giuseppe Daniele, ricercatore del Dipartimento di Medicina clinica e sperimentale dell’Università di Pisa nonché dirigente medico nell’Unità operativa di Malattie metaboliche e diabetologia dell’Aoup, è stato insignito del prestigioso Premio Alcmeone.

Si tratta del massimo riconoscimento della Società italiana di Diabetologia che viene conferito a chi si sia particolarmente distinto nell’ambito della ricerca in Diabetologia e che non abbia superato i 45 anni di età. In tale occasione il ricercatore ha presentato i risultati della sua innovativa ricerca in una lettura intitolata “Sistema nervoso centrale e metabolismo: un dialogo intricato” nel corso della quale ha discusso i fini meccanismi di collegamento e controllo esistenti tra cervello e sistema gastro-intestinale e il ruolo di tale asse nei processi che contribuiscono ad obesità e diabete.

Questo filone di ricerca è stato avviato da lui durante un soggiorno di oltre 3 anni negli Stati Uniti allo Health Science Center di San Antonio in Texas, che ha poi proseguito al suo rientro in Italia nel 2016. Un filone che troverà ulteriore sviluppo anche grazie a collaborazioni locali, nazionali e internazionali e con l’avvio dei lavori del laboratorio Pianola (PerturbatIonAl NeurO LAb) che si gioverà dell’acquisizione, grazie anche al Cisup-Centro per l’integrazione della strumentazione scientifica dell'Università di Pisa, di un elettroencefalografo ad alta densità (256 canali) compatibile con risonanza magnetica e stimolazione magnetica trans-cranica, con stimolatore magnetico transcranico guidato da un neuronavigatore e braccio robotico.

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
L'uomo è stato bloccato dalla polizia municipale dopo una colluttazione. Poi, durante i controlli, è spuntato fuori lo stupefacente
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Alfredo De Girolamo e Enrico Catassi

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

CORONAVIRUS

Attualità

Cronaca

Attualità