QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PISA
Oggi 27°34° 
Domani 24°27° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
mercoledì 21 agosto 2019

Cronaca giovedì 20 febbraio 2014 ore 14:00

Difficoltà all'Università, potenziato il servizio d'ascolto

Pisa ha aggiunto tre psicologi e altre attività per aiutare gli studenti



PISA — Uno staff potenziato con tre psicologi e nuove attività pensate per andare sempre più incontro ai bisogni e alle esigenze degli studenti.
Presentato il programma delle iniziative del Servizio d’ascolto d’Ateneo, lo sportello dell’Università di Pisa dedicato agli studenti che incontrano difficoltà nell’affrontare la propria esperienza di vita universitaria.
Il Servizio gratuito ha visto progressivamente aumentare il numero delle richieste di consulenza individuale, tanto che per il 2014 ha ampliato il proprio staff passando da due a tre psicologi – Federica Gorrasi, Elisabetta Macchi e Stefano Meini.

Tra le novità più significative di quest’anno c’è la programmazione di cicli di seminari a cui possono iscriversi gruppi di studenti – anche tramite un’agenda elettronica - per affrontare tematiche come la gestione dell’ansia da esame, il mantenimento e il potenziamento delle motivazioni personali e l’elaborazione di eventuali insuccessi. Inoltre sono previsti seminari rivolti prevalentemente alle matricole su temi del cambiamento e riadattamento al contesto universitario, con l’attenzione agli aspetti legati al metodo di studio, alla gestione delle relazioni con i docenti e i compagni, la separazione dall’ambiente familiare soprattutto per i fuori sede e il potenziamento di aspetti legati all’autonomia in un momento di passaggio e di crescita fondamentale.

Nel 2014, tra i destinatari del Servizio ci saranno anche i “non ancora studenti”, in particolare i ragazzi delle scuole superiori che non avranno superato i test di ammissione ai corsi di laurea a numero programmato e dovranno intraprendere altre scelte. Per loro sono state pensate delle attività di ri-orientamento, grazie anche a un questionario somministrato in occasione delle giornate degli Open Days che ha rivelato le aspettative e i bisogni di questa fascia della popolazione studentesca.



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Cronaca

Attualità