Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 16:00 METEO:PISA11°18°  QuiNews.net
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
lunedì 25 ottobre 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Maltempo in Sicilia: auto travolte dal fango a Scordia, si cercano dispersi

Attualità venerdì 17 aprile 2020 ore 17:02

I buoni della solidarietà a mille famiglie pisane

Il Comune ha erogato buoni spesa per 318mila euro a 913 famiglie pisane. Per continuare ad aiutarle lanciata la raccolta fondi "Facciamo i buoni"



PISA — Il Comune fa appello ai cittadini affinché contribuiscano ad aiutare le persone maggiormente colpite dalla crisi determinata dall’emergenza Coronavirus: per proseguire la distribuzione dei “Buoni Alimentari” ha deciso di attivare la campagna di solidarietà “Facciamo i Buoni”, in modo da raccogliere le donazioni di quanti vorranno contribuire per le famiglie pisane in difficoltà.

Dal 6 aprile scorso, quando è iniziato il servizio, sono stati assegnati Buoni Alimentari a 913 famiglie residenti nel Comune di Pisa per un valore complessivo di 318.150,00 euro, in media 350 euro circa a famiglia. Sono state rigettate 96 domande poiché i richiedenti non avevano i requisiti minimi, tra cui la residenza, o avevano rilasciato false dichiarazioni in sede di autodichiarazione. Dal governo erano arrivati per i buoni alimentari della solidarietà 471mila euro, dunque ne restano ancora 153mila.

"Poiché si va esaurendo il contributo del Governo che aveva assegnato al Comune di Pisa 471mila euro - ha commentato il sindaco Michele Conti - abbiamo ritenuto opportuno attivare questo canale di finanziamento per consentire a tante persone e famiglie in oggettiva difficoltà di trovare nei Buoni Alimentari un minimo di sostegno per far fronte ai bisogni primari. In tanti in questi giorni, infatti, mi avevano chiesto come poter contribuire e adesso abbiamo creato questo strumento. In questo modo chi vorrà, semplici cittadini o imprese o associazioni, potrà contribuire con un gesto concreto ad aiutare una famiglia a fare la spesa. I pisani sapranno fare la loro parte, dimostrando quel senso di solidarietà che da sempre ci contraddistingue".

Per sostenere la campagna di solidarietà “Facciamo i Buoni, sarà possibile fare una donazione con un versamento sul conto corrente della Tesoreria comunale intestato a Comune di Pisa (Banca di Pisa e Fornacette - IBAN: IT96 B 08562 70910 000010624856 - causale: “DONAZIONE FACCIAMO I BUONI. ART 66 DL 18/2020). Il dl 12/20 (art. 66), infatti, ammette incentivi fiscali per le erogazioni liberali in denaro e in natura a sostegno delle misure di contrasto dell’emergenza epidemiologica da COVID-19 sia per le persone fisiche che per gli enti non commerciali finalizzate a finanziare gli interventi in materia di contenimento e gestione dell'emergenza epidemiologica da COVID-19 spetta una detrazione dall'imposta lorda ai fini dell'imposta sul reddito pari al 30 per cento, per un importo non superiore a 30.000 euro.

"Ringrazio – ha aggiunto il sindaco - quanti si sono prodigati in questi giorni per garantire l’attivazione rapida del servizio che sin dai primi giorni ha permesso di erogare i Buoni e un ringraziamento anche agli esercenti che hanno aderito all’iniziativa. Gli uffici stanno lavorando per le verifiche alle autocertificazioni e se dovessero riscontarsi false dichiarazioni procederemo secondo le leggi. In questo momento difficile occorre serietà e coscienza da parte di tutti e non sono ammessi i soliti furbi che pensano di cavalcare l’emergenza".

Sono una quarantina le attività convenzionate per l’accettazione dei Buoni Alimentari, divise nelle diverse aree della città. In questa settimana ha aderito anche la Esselunga di via Cisanello. I Buoni Alimentari sono riservati ai nuclei familiari che hanno subìto una riduzione di entrate economiche a seguito dell’emergenza Coronavirus. Sono attive undici linee telefoniche (divise in zone, Pisa centro, Riglione-Oratoio-Putignano e Litorale) a cui rispondono gli operatori per coadiuvare i richiedenti nella compilazione del documento di autocertificazione. Altrimenti è possibile scrivere una mail a buoni@comune.pisa.it per inoltrare la domanda. Si può chiamare tutti i giorni dal lunedì al venerdì dalle ore 09.00 alle 12.00 e dalle 14.00 alle 17.00. Tra i criteri per l’ammissione, il Comune ha ammesso i nuclei che hanno un’entrata non superiore a 300 euro mensili. Tutte le informazioni su https://www.comune.pisa.it/it/default/28582/eventi-home/Buoni-Alimentari.html

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Previsto un momento pubblico di raccoglimento e ricordo, per salutare la dottoressa e assessora comunale scomparsa a 49 anni
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Sport

CORONAVIRUS

Cronaca

Cronaca