Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 19:00 METEO:PISA11°  QuiNews.net
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
venerdì 03 dicembre 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Davide Giri ucciso a New York, il dottorando italiano è stato accoltellato

Sport lunedì 22 agosto 2016 ore 10:09

Il futuro del Pisa tra poche ore

Martedì alle 10,30 l'atteso vertice alla presenza del sindaco Filippeschi tra i consulenti del possibile acquirente Pablo Dana e la proprietà



PISA — Proprietà che sarà rappresentata molto probabilmente dall'avvocato Cecinelli e da Lorenzo Petroni, figlio di Fabio, ancora agli arresti domiciliari.

Il caso Pisa, o meglio il caos Pisa Calcio, sta uscendo dai confini locali e domani a Coverciano è atteso anche un incontro chiarificatore dell'attuale proprietà col presidente della Lega B Andrea Abodi che chiede "Chiarezza".

Una chiarezza richiesta dal sindaco e dai tifosi dopo che la situazione è precipitata poco dopo l'insperata promozione in B. Due soci al 50 per cento ( Petroni, entrato a gennaio e Lucchesi, che aveva rilevato il Pisa dal vecchio presidente Battini ) che iniziano a discutere, fino a che, a fine giugno, dopo quindici giorni di accuse incrociate, il primo acquisisce la quota restante e diventa proprietario al cento per cento, siglando una pace anche con l'allenatore Gattuso, idolo dei tifosi e ideatore di quello che viene definito "Il patto di Gallarate".

Tutto bene? Neanche per idea. Come ricostruito anche oggi sulle colonne del Fatto Quotidiano ( "L'editore ai domiciliari che tiene in ostaggio il Pisa" il titolo del lungo servizio a cura di Carlo Enrico Bigazzi che il giornale dedica a Petroni e al caso Pisa  ) la mazzata arriva a luglio: Petroni, accusato di bancarotta, è finito al centro di un’inchiesta dei pm romani in qualità di presidente di Terravision Rome Airport scarl.

«Sin dal 2006 – si legge nel capo d’imputazione - Fabio Petroni e Marianna Caserta (amministratrice della società) omettevano sistematicamente il versamento di somme dovute a titolo di oneri previdenziali e assistenziali, di imposte e ritenute d’acconto» per un totale di oltre 9 milioni di euro".

La procura aveva chiesto per entrambi l’arresto che il Riesame ha deciso di applicare per Petroni, nonostante questi fosse incensurato. Provvedimento che i legali del presidente del Pisa hanno impugnato in Cassazione, ma il ricorso è stato respinto dai giudici.

Un provvedimento, quello degli arresti domiciliari per Petroni, che a Pisa arriva come un'onda lunga e che sicuramente gioca un ruolo fondamentale nella scelta di Gennaro Gattuso di sbattere la porta e andare via. Siamo al 31 luglio e "Ringhio" dice:"Così non si può andare avanti".

Il resto è storia recente: mobilitazione dei tifosi per l'allenatore più amato degli ultimi anni a Pisa, una trattativa col banchiere Pablo Dana e il suo fondo del Dubai sul punto di spezzarsi ma che domani potrebbe riprendere, altre cordate all'orizzonte.

Ma col grosso punto interrogativo legato a Petroni, che oramai da un mese è ai domiciliari. Il Fatto Quotidiano ne ha ritratteggiato il suo curriculum: "Romano, classe 1960, commercialista, consigliere comunale e poi consigliere di amministrazione per le municipalizzate Ama e Atac, nelle fila del centrodestra".

Poi, dal 2002, la fondazione del gruppo Terravision, che trasporta turisti in autobus dagli aeroporti alle città in tutta Europa. Con tante altre società collegate: una di queste è di editoria, la Britaly Post ed è quella che controlla il Pisa Calcio.

Si tratta di un giornale online in inglese e italiano ( anche la Terravision ha sedi a Londra e Roma ) che non è l'unica avventura di Petroni nel campo della stampa. Secondo il Fatto Quotidiano "A febbraio 2016 Petroni risulta anche in quota a una società che edita il giornale romano La Notizia e ne controlla tuttora la concessionaria di pubblicità".


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Il bollettino sanitario fotografa la situazione sul fronte epidemico. Ecco la distribuzione delle nuove positività in provincia di Pisa
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Federica Giusti

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità