Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 17:00 METEO:PISA11°  QuiNews.net
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
lunedì 06 dicembre 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Ferrero perde le staffe in tv: il vaffa rivolto a Panatta

Cronaca lunedì 22 febbraio 2016 ore 13:18

Un altro militare vittima dell'uranio impoverito

A pochi giorni dalla morte di Francesco Rosito, si è spento anche Mario Mele, maresciallo della Folgore di stanza a Livorno



LIVORNO — A pochi giorni dalla morte di Francesco Rosito, un altro militare ha perso la vita e per l'Osservatorio il decesso è stato causato da una leucemia "contratta a causa dell'esposizione all'uranio impoverito durante le missioni all'estero". Si tratta di Mario Mele, 59 anni, paracadutista della Folgore di Livorno, morto questa mattina nella sua casa di Cascina.

Ma gli anni Novanta e il 2000 Mele è stato in missione diverse volte: tra le destinazioni la Somalia, il Kosovo, l'Afghanistan, l'Iraq e l'Albania.

Secondo quanto riporta il sito congedatifolgore.com, Mele aveva in corso una causa di riconoscimento dei danni da contatto con uranio impoverito e sostanze cancerogene.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
I nuovi contagiati risiedono in gran parte nella zona del capoluogo ma ci sono casi anche in Valdera, comprensorio del Cuoio e alta Valdicecina
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Salvatore Calleri

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

CORONAVIRUS

Attualità

Imprese & Professioni

Attualità